VIDEO - "Scherzi a Parte", Cruciani perde le staffe con bimbo di 8 anni. E c'è la bandiera della Juve...


Redazione
Video
3 DIC 2018 ORE 11:05

Un bambino ha fatto letteralmente perdere le staffe al conduttore della Zanzara, Giuseppe Cruciani.

Con la complicità della fidanzata e del collega David Parenzo, Scherzi a Parte pianifica una mattinata indimenticabile per Giuseppe Cruciani. Fatto passare per il figlio di un'amica della fidanzata, il piccolo Christian si presenta prestissimo a casa del conduttore e dà il via a una vera e propria sitcom fatta delle più irritanti provocazioni: lo chiama sempre per cognome, fa osservazioni pungenti, gli sottopone un problema di terza elementare che ha come tema gli immigrati - sui quali Cruciani ha espresso una posizione molto chiara - e arriva persino a colorare con i pennarelli un ritratto a cui tiene moltissimo.

Il conduttore è sempre più innervosito ma alla fine la fidanzata ritorna e lo "salva" da una situazione che si stava facendo molto tesa: Christian e Cruciani non si vedono più fino a che, otto ore più tardi durante la diretta del programma, il bambino lo chiama per dirgli di essere stato vittima di uno scherzo. Per vedere il filmato clicca sul play sottostante:

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Bomba dall'Inghilterra, Sky: "Via Spalletti, su Sarri c'è anche l'Inter!". Antonio Conte potrebbe...Martino: "Anche solo le voci sono un pugno nello stomaco, ma siamo sicuri che la Juventus..."SKY - Doppio acquisto del Napoli dall'Atalanta? Zampino di Mertens. Alla Dea approda Lazzari?
Del Genio: "Circolano nomi importanti per l'attacco del Napoli, se arriva anche uno solo miglioriamo"Argentina, doccia fredda per Icardi: escluso dalla lista dei convocati per la Copa America!Cirillo: "Napoli? Segnatevi questo nome. Corbo, favola napoletana al Bologna: bestemmio, ma ricorda..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.