VIDEO - Lozano ha stregato tutti, Ancelotti innamorato del Chucky: tutto nasce da quel gol a Neuer


Redazione
Video
7 SET 2019 ORE 12:10

Manuel Neuer ricorderà bene la giocata con cui Hirving Lozano lo trafisse in Nazionale: un gol che colpì molto Carlo Ancelotti.

Sono bastati pochi minuti a Hirving Lozano per conquistare i tifosi del Napoli con le sue giocate. L'attaccante arrivato dal PSV ha impiegato uno scampolo di gara contro la Juventus, nel big match di campionato andato in scena a Torino, per mettere il suo sigillo sulla Serie A, facendo "ammattire" uno dei difensori più acclamati del panorama mondiale: Matthijs de Ligt, approdato da Maurizio Sarri con un contratto super milionario. Tutta l'Italia ha avuto modo di apprezzare le qualità del neo numero 11 azzurro, al punto che i tifosi milanisti ed interisti, interpellativi dall'emittente Telenova, lo hanno eletto come miglior colpo dell'estate, davanti allo stesso centrale olandese e Romelu Lukaku

Un affare, Lozano, portato a termine per 42 milioni di euro, con percentuale del 20% al Pachuca, il club che lo ha formato in America, e contratto quinquennale a 4 milioni netti a stagione ak giocatore. Soprannominato in patria "El Chucky" per la somiglianza al protagonista del film horror "La bambola assassina", l'attaccante  ha conquistato anche i compagni, ma soprattutto Carlo Ancelotti, che si è "innamorato" di lui allo scorso Mondiale in Russia. L'allenatore del Napoli, in particolare, non ha nascosto che la sua "passione" per questo talento è nata dopo il gol segnato contro la Germania di Manuel Neuer (in basso il video in allegato). Esterno offensivo, all'occorrenza trequartista, Lozano ama partire da sinistra e rientrare sul destro: proprio come Lorenzo Insigne, con il quale condivide il procuratore Mino Raiola. Nell'ultimo anno, però, El Chucky è stato adattato anche a destra: il tecnico Mark van Bommel l'ha spostato dal lato opposto e l'ha utilizzato anche da "sottopunta", ruolo nel quale ha segnato a Inter e Tottenham in Champions League. Per il Napoli, potrà rappresentare un'importante alternativa a José Callejon. Bravo negli spazi e molto veloce, Lozano può ancora crescere sul piano fisico, mentre non difetta certo di personalità: difficile trovare un classe '95 in grado di impattare così contro le grandi d'Europa; un ragazzo che, per intenderci, al suo esordio nel Pachuca, a soli 18 anni, è entrato in campo ed ha subito segnato, stregando uno stadio gremito, per poi ripetersi alla prima partita con la maglia del PSV: in quel caso, sugli spalti, a vederlo ed applaudirlo c'era anche Diego Armando Maradona, stupito dalle abilità di questo giovane talento. L'ultima impresa, l'abbiamo vista da poco, è stata il gol alla prima in Serie A contro la Juventus.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
IL MATTINO - Mertens-Napoli, rinnovo difficile. Il Dalian spinge, ci sono altre quattro ipotesiInsigne: "Il mio parere su Conte e Sarri. Maksimovic fortissimo, ho un messaggio per Chiellini"Juventus, scandalo ultras! Arrestati in 12 per violenza ed estorsione: "Capillare strategia criminale"
IL MATTINO - Mertens, rinnovo difficile. Il Napoli lo considera "vecchio", la reazione del belgaInsigne: "Il discorso con De Laurentiis rimane tra di noi. Non scelto Raiola per andare via! Elmas..."GAZZETTA - Napoli-Liverpool, probabili formazioni. Lozano e Llorente titolari, fuori Mertens!
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.