Moggi analizza la prossima gara del Milan, Crudeli esplode: "Smettila, sei un gufo"


Redazione
Varie
9 OTT 2019 ORE 22:30

Botta e risposta tra Luciano Moggi, ex dirigente di Napoli e Juventus, e il giornalista di fede rossonera, Tiziano Crudeli. Si è parlato del Milan.

Sono stati giorni importanti per il Milan di Paolo Maldini e Boban. Il campionato di Serie A si fermerà per lasciare spazio agli impegni della Nazionale di Roberto Mancini, ma la dirigenza dei rossoneri ha cambiato la propria guida tecnica. Addio a Marco Giampaolo, colpevole di non avere dato un gioco chiaro e definibile alla squadra. Il nuovo coach è Stefano Pioli, allenatore che in passato ha avuto diverse esperienze importanti (Lazio, Fiorentina, Inter, ecc ecc).

Luciano Moggi ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di Diretta Mercato, su 7 Gold. Queste le sue parole: "Io credo che il Milan debba stare attento al Lecce. Tanti rossoneri sono partiti per gli impegni con le varie nazionali. Il Milan dovrà stare attento a non scoprirsi troppo, a giocare una gara attenta per evitare brutte sorprese". Tiziano Crudeli, giornalista di dichiarata fede rossonera, ha replicato: "Ma smettila, sei un gufo. Ora vuoi dire anche che il Lecce è più forte del Milan".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
SKY o DAZN? Ecco dove sarà visibile Napoli-Verona, la programmazione completaLuca Toni: "Ribery devastante, da Balotelli vogliamo i fatti. Il mio giudizio sul Napoli di Ancelotti"
Foti: "Godo nel vedere Di Lorenzo a Napoli!". Poi rivela: "Faceva fatica a trovare un contratto..."Renica: "Insigne deve adeguarsi ad Ancelotti e non il contrario! Inizio disastroso: il motivo"
Pistocchi: "Clamoroso, Saoud Al Thani pronto ad acquistare un club italiano! C'è il primo indizio"Altamura: "Rapporto ADL-Ancelotti tra il cinque e il sei! Futuro del mister, gira una clamorosa voce"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.