MEDIASET - Napoli, intrusi in casa di Allan: e se fosse una intimidazione? La ricostruzione: la moglie...


Redazione
Varie
9 NOV 2019 ORE 16:26

I carabinieri indagano per l'ipotesi di tentato furto, tuttavia non si esclude un'altra pista, ovvero quella della intimidazione verso uno dei "rivoltosi".

Tentato furto ieri pomeriggio in casa del centrocampista brasiliano Allan, uno dei presunti 'rivoltosi' del Napoli che in settimana si sono opposti al ritiro ordinato della società. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, intervenuti sul posto - scrive SportMediaset - sconosciuti si sono introdotti al secondo piano della villetta dove Allan vive con la famiglia a Pozzuoli. In quel momento solo il brasiliano era assente mentre la moglie si trovava a un piano diverso dell'abitazione. Successivamente i due si sono accorti dell'intrusione, hanno chiamato il 112 e i militari intervenuti hanno poi compiuto i rilievi del caso per ricostruire l'accaduto.

I carabinieri indagano per l'ipotesi di tentato furto - non è ancora chiaro cosa sia stato sottratto, pare tuttavia che il piano "visitato" sia stato messo profondamente a soqquadro - anche se non è esclusa la pista dell'intimidazione visto che già in passato si ricordano simili avvenuti in passato contro alcuni giocatori in concomitanza con momenti di tensione tra la squadra e gli ultrà. Ricordiamo che Allan, non al meglio della condizone, non è stato convocato da Ancelotti per la partita di stasera contro il Genoa.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Il Napoli di Ancelotti ha un problema mai riscontato prima, i numeri rivelano tutto: ecco cosa mancaManolas e l'infrazione, cercasi intesa con Koulibaly: inutile nascondere polvere sotto al tappeto
Foschi: "A Napoli succedono cose strane, ADL spacca tutto! Ancelotti taglierebbe la corda se potesse"Paola Ferrari: "Napoli, è eclatante ciò che è successo! Ronaldo, situazione non bella"
Da Roma: "De Laurentiis ha scelto l'allenatore del prossimo anno! Contatti con Inzaghi, fonte vera"Sentite Coppola: "Ancelotti ha parlato con Raiola, ma ADL gli ha messo il bastone tra le ruote"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.