Manolas e l'infrazione, cercasi intesa con Koulibaly: inutile nascondere polvere sotto al tappeto


Redazione
Varie
21 NOV 2019 ORE 15:35

La redazione del sito calciomercato.com ha messo in evidenza la situazione della retroguardia del Napoli soffermandosi su Manolas.

La redazione di calciomercato.com ha messo in evidenza la situazione della difesa partenopea soffermandosi sul difensore greco Manolas, ex Roma: "Manolas e Koulibaly, entrambi bravi sull’uomo, ma poco efficaci sul piano tecnico. La crescita di Koulibaly è stata graduale negli anni, sostenuta anche dalla presenza di Albiol al suo fianco. Il difensore spagnolo l’ha saputo portare per mano, assistendolo nei cinque anni trascorsi uno accanto all’altro. E adesso la sua assenza lo sta condizionando, gli è venuto meno il riferimento in campo. Con Manolas, la difesa del Napoli ha acquisito una maggiore grinta ma, sul piano tecnico, ha perso qualcosa. Anche in fase difensiva, i due tendono spesso a fare gli stessi movimenti: sono entrambi aggressivi, quando invece a volte sarebbe meglio temporeggiare, attendere e coprire lo spazio. I guai fisici il difensore greco se li è lasciati alle spalle (prima un affaticamento muscolare, poi un’infrazione alla costola accusata contro il Verona e infine la febbre che lo ha tenuto ai box nell’ultimo match col Genoa). Adesso Manolas sta bene, è recuperato e contro il Milan tornerà titolare nella difesa del Napoli. Gli acciacchi sono superati, ora Manolas deve dimostrare sul campo, coi fatti".

Poi aggiunge: “Ho fatto appena sei partite con Koulibaly e abbiamo fatto bene, prendendo 2 gol soltanto contro la Roma. Vedo tanta confusione, non capisco perché. Una squadra non dipende solo dalla difesa e quando si prende gol non è colpa di un solo calciatore, tranne in caso di gravi errori individuali: si difende in 11 e si attacca in 11“, ha spiegato Manolas prima della sosta. Peccato che in quelle sei partite il Napoli di gol ne abbia incassati addirittura nove contro i nove subiti nelle restanti dieci partite giocate. La coppia Manolas-Koulibaly è scesa in campo nelle prime due giornate di campionato contro Fiorentina e Juventus quando il Napoli ha preso 7 gol in 180’. È andata poi meglio contro Verona, Genk e soprattutto Liverpool: due vittorie e un pareggio, ma soprattutto zero gol subiti in 270′. Il tutto fino alla trasferta di Roma dove la coppia titolare, col rientro di Manolas dopo l’infortunio, ha ballato nuovamente subendo 2 gol in una sola partita (rischiando in ben più occasioni). Poi i forfait di Manolas con Genoa e Salisburgo per l’infrazione alla costola, smaltita durante la sosta. La sensazione - problemi fisici a parte - è che l’intesa tra i due sia ancora da migliorare e nascondere la polvere sotto il tappeto forse non è la strada migliore per riuscirci. Adesso il difensore greco è atteso alla vera prova della verità, quella sul terreno di gioco, in coppia con Koulibaly".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - ControNapoli, esordio shock per Gattuso: va tutto alla rovescia!PRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Parma letale, ahi Gattuso! Fame Juve, nervi Inter: Conte in silenzio
Marani: "Gattuso ha un problema da risolvere nel Napoli, riguarda Lorenzo Insigne"Tifoso del Napoli in diretta a Kiss Kiss: "Ero in Curva B, gli steward hanno chiesto agli Ultras di..."
Balzaretti: "Koulibaly, che ingenuità! Non è facile per Gattuso, ma a Napoli farà bene perchè..."Tonfo Napoli, superato record negativo della stagione 2007-2008. Ma Reja non aveva una squadra simile
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.