Juve-Napoli, romanzo popolare: "La partita infinita tra Nord e Sud"

Redazione » Varie12 LUG 2018 ORE 14:39

La sfida tra Juventus e Napoli rivive nel passionale libro di Darwin Pastorin e Vincenzo Imperatore. Un testo che consigliamo ad ogni tifoso.

"Juve-Napoli. Romanzo popolare", Juve contro Napoli. Un classico del calcio italiano si è rinnovato nella stagione 2017-2018 lasciando i tifosi con il fiato sospeso fino alle ultime giornate: prima con la clamorosa vittoria dei partenopei a Torino il 22 aprile, poi con il successo degli juventini sull'Inter e la sconfitta dei rivali a Firenze che ha di fatto chiuso i giochi. Ma al di là della sfida sportiva c'è stato - e c'è - molto di più. È Torino contro Napoli, Borboni contro Savoia; il Sud che resta contro il Sud che emigra; assistenzialismo pubblico contro assistenzialismo finanziario; la cultura dell'alibi contro la cultura della responsabilità, e chi più ne ha più ne metta.

Un autore di bestseller sulla finanza come Vincenzo Imperatore e un grande giornalista sportivo come Darwin Pastorin, rispettivamente tifosi di Napoli e Juventus, scrivono un libro a due mani e, per così dire, a due cuori: ricordi, emozioni, episodi lontani e recenti, idoli e miti del pallone che resteranno tali nella memoria per tutta la vita. Giocano con la penna la loro sfida Nord-Sud, in un campionato fatto di frammenti di vita che fa emergere l'origine del tifo, le ragioni che lo alimentano, i caratteri delle due tifoserie e delle due città. Per acquistare il libro: clicca qui

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Allarme Ronaldo, Juve in ansia. Il ruggito di AgnelliMercato, Ancelotti dà un indizio. Akè, Lozano e altri due nomi nel mirino di De LaurentiisPRIMA PAGINA CORRIERE - Raiola su Insigne: "C'è tempo...". Ancelotti: "Voglio restare più di 8 anni"
Santini: "Offerta shock per Koulibaly: per me è stato venduto. Ancelotti vuole un calciatore fortissimo"Infortunio Ronaldo, il calciatore: "Conosco bene il mio corpo: vi dico quando tornerò in campo"Maradona: "Leggete i nomi di questi folli: come si può dire che non avevo rivali?"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.