FIGC e FIAT, il conflitto d'interesse prosegue! Firmato il prolungamento per altri quattro anni


Redazione
Varie
12 GIU 2019 ORE 21:25

Il gruppo FCA e la FIGC hanno firmato il prolungamento per altri quattro anni del contratto di sponsorizzazione in essere.

La nazionale italiana di calcio è pronta a partire per la fase finale degli Europei e per le successive qualificazioni ai Mondiali con una flotta di Fiat. Il gruppo FCA e la Federazione italiana gioco calcio (FIGC) hanno, infatti, firmato il prolungamento per altri quattro anni del contratto di sponsorizzazione in essere. Questo significa che Fiat, top partner, garantirà le auto ufficiali degli azzurri sino al 2023.

"L'accordo - chiariscono da Torino - prevede la fornitura di una flotta di vetture Fiat che accompagnerà lo staff FIGC in occasione delle partite ufficiali, delle amichevoli e dei ritiri. Inoltre, il marchio spiccherà sulle divise da allenamento degli Azzurri e sugli spazi pubblicitari a bordo campo. Ulteriori iniziative coinvolgeranno le squadre, dalla nazionale maggiore alle rappresentative femminili e giovanili". Un conflitto d'interesse evidente visto che il gruppo FCA della famiglia Agnelli è proprietaria anche della Juventus.

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Di Marzio: "James Rodriguez-Napoli, la situazione. Si lavora per Manolas, la veritÓ su Lozano"PRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Sarri, c'Ŕ Rabiot! Giampaolo nuovo allenatore del MilanPedullÓ: "Albiol serissimo, De Laurentiis ha sbagliato. Manolas non spacca lo spogliatoio"
PRIMA PAGINA CORRIERE - Sarri da Ronaldo. Luis Enrique, la partita pi¨ difficile Ŕ per la vitaSKY - Juventus, obiettivi De Ligt e Rabiot: Cancelo in uscita. I bianconeri hanno un grande sognoPedullÓ: "Napoli, prendi Manolas: Ŕ un affare! Piccola bugia di De Laurentiis su Lozano"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicitÓ in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.