Allan, la moglie: "Casa violata, miei figli terrorizzati, io insultata e mio marito ferito da false accuse"


Redazione
Varie
9 NOV 2019 ORE 17:22

La moglie di Allan si sfoga su Instagram in merito al tentativo di furto subito e al momento del marito considerato uno dei capi della rivolta.

Allan sta vivendo uno dei momenti più difficili da quando indossa la maglia azzurra. La discussione con Edo De Laurentiis, la contestazione dei tifosi e il tentativo di furto in casa, con la moglie incinta che era al piano superiore. In difesa del centrocampista brasiliano è intervenuta, dunque, su Instagram, lady Allan, Thais Marques. Queste le sue parole: "ADESSO BASTA! Credo che adesso si stia davvero esagerando e io non ne posso più, prima mio marito viene attaccato non per quello che fa in campo, ma per presunte accuse create ad arte da chi vuole distorcere la verità…e poi io vengo ogni giorno insultata sui social con parole dispettose.. questa settimana anche mentre faccio la spesa".

Poi spiega: "Ieri sera si aggiunge questa paura enorme! Gente che entra di nascosto in casa nostra in pieno giorno, con me da sola a casa, poi mettendo caos sporcando tutto nella stanza dei bambini, la nostra intimità violata… Miei figli che piangevano terrorizati! Da quando siamo arrivati a Napoli siamo stati accolti benissimo, ma ora la gente non può usare notizie false per fare cosi a una famiglia con bambini, questo non è calcio questo non è tifo…".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Il Napoli di Ancelotti ha un problema mai riscontrato prima, i numeri rivelano tutto: ecco cosa mancaManolas e l'infrazione, cercasi intesa con Koulibaly: inutile nascondere polvere sotto al tappeto
Foschi: "A Napoli succedono cose strane, ADL spacca tutto! Ancelotti taglierebbe la corda se potesse"Paola Ferrari: "Napoli, è eclatante ciò che è successo! Ronaldo, situazione non bella"
Da Roma: "De Laurentiis ha scelto l'allenatore del prossimo anno! Contatti con Inzaghi, fonte vera"Sentite Coppola: "Ancelotti ha parlato con Raiola, ma ADL gli ha messo il bastone tra le ruote"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.