Inchiesta fatture false, Chiavelli: "La SSC Napoli è estranea". Nel mirino l'operazione Calaiò


Redazione
Rassegna Stampa
10 OTT 2019 ORE 08:57

La SSC Napoli ha chiarito la sua posizione in merito all'inchiesta su alcune fatture false nel mondo del calcio.

Andrea Chiavelli, amministratore delegato della SSC Napoli è stato interrogato per l'inchiesta di false fatture sulla compravendita di calciatori. Il processo ha riguardato più club di Serie A e molti presidenti, come riferisce l'edizione odierna de Il Mattino. Tra questi, oltre ad Aurelio De Laurentiis, anche Lotito, Preziosi e Galliani. La SSC Napoli ci tiene a precisare la sua completa estraneità ai fatti e la trasparenza adottata nelle sedi di  calciomercato.

Fin da subito Chiavelli ha chiarito che il club azzurro fa firmare un atto di trasparenza: "Con questo ogni consulente dichiara di non avere alcun rapporto con il calciatore da contrattualizzare. Per il resto non facciamo i detective".  Chiara, dunque la posizione della società sull'inchiesta per uso di fatture su operazioni inesistenti. Nello specifico Aurelio De Laurentiis è a giudizio per l'operazione che portò Emanuele Calaiò dal Siena al Napoli nel 2013. 

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Iannicelli: "Ancelotti, è inaccettabile ciò che sta succedendo! Napoli rischia un Benitez bis"SKY o DAZN? Ecco dove sarà visibile Napoli-Verona, la programmazione completa
Luca Toni: "Ribery devastante, da Balotelli vogliamo i fatti. Il mio giudizio sul Napoli di Ancelotti"Foti: "Godo nel vedere Di Lorenzo a Napoli!". Poi rivela: "Faceva fatica a trovare un contratto..."
Renica: "Insigne deve adeguarsi ad Ancelotti e non il contrario! Inizio disastroso: il motivo"Pistocchi: "Clamoroso, Saoud Al Thani pronto ad acquistare un club italiano! C'è il primo indizio"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.