IL ROMA - Meret guarito da tempo, poi è tornato un vecchio problema: tutti i dettagli


Redazione
Rassegna Stampa
6 DIC 2018 ORE 11:28

Il Napoli è pronto a goderselo e potrebbe cominciare a conoscerlo sabato col Frosinone. Deciderà Ancelotti.

Non c'è più alcun dubbio, resta solo da capire quando Alex Meret potrà cominciare a fare sul serio. I problemi fisici sono alle spalle, all'orizzonte la gara contro il Frosinone e la possibilità, concreta, di viverla da protagonista dal primo minuto. Deciderà Ancelotti, come sempre, ma quella di Meret è una valida opzione che l'allenatore del Napoli sta prendendo in considerazione da giorni. Il giovane portiere azzurro, classe 1997, è pronto al debutto, ci spera, sogna da tempo l'esordio che è stato rimandato a causa di diversi problemi che lo hanno condizionato. Un calvario che sembrava non finire mai, una lunga astinenza da calcio che poi, per fortuna, s'è interrotta.

VERSO IL FROSINONE. Meret spera di esserci contro il Frosinone, sabato prossimo al San Paolo, nella gara che precederà lo scontro diretto di Liverpool. Potrebbe essere la "sua" partita alla ventesima stagionale, dopo oltre tre mesi spesi ad osservare gli altri in attesa della propria occasione. Meret può giocare, ma può farlo anche Karnezis, così come Ospina (che sarà sicuramente titolare ad Anfield). C'è abbondanza di talento, tra i pali, e Ancelotti non ha ancora sciolto le riserve. Lo farà a breve, a poche ore da una partita importante che il Napoli - reduce dallo 0-0 col Chievo nell'ultima in campionato a Fuorigrotta - non vorrà sottovalutare per continuare ad inseguire la Juventus.

MERET STA BENE. Il talento azzurro, pagato circa venti milioni dall'Udinese, s'è infortunato ad inizio ritiro, a Dimaro Folgarida, dopo uno scontro di gioco con Mezzoni, giovane della Primavera. Frattura dell'ulna sinistra, operazione e il graduale recupero. Quando sembrava vicino al rientro, Meret ha avvertito fastidio alla spalla sinistra, quella infiammata già ai tempi della Spal. Un vecchio problema che ora è definitivamente sfumato ma che ne ha rallentato ulteriormente l'inserimento in squadra.

ALTERNATIVE. La presenza di Ospina e Karnezis, che hanno garantito sicurezza al reparto alternandosi tra campionato e Champions, ha permesso allo staff medico di lavorare con estrema serenità. Non s'è mai avvertita emergenza, in porta: Ospina è il titolare europeo, il greco ha raccolto fin qui sei presenze in campionato subendo appena due reti da Immobile e Caputo. Con lui in campo cinque vittorie e il pareggio col Chievo. Meret sarà un valore aggiunto, il futuro titolare, un predestinato che il ct Mancini terrà in grande considerazione per la Nazionale. Il Napoli è pronto a goderselo e potrebbe cominciare a conoscerlo sabato col Frosinone. Deciderà Ancelotti. Lo riferisce Il Roma.

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Martino: "Anche solo le voci sono un pugno nello stomaco, ma siamo sicuri che la Juventus..."SKY - Doppio acquisto del Napoli dall'Atalanta? Zampino di Mertens. Alla Dea approda Lazzari?Del Genio: "Circolano nomi importanti per l'attacco del Napoli, se arriva anche uno solo miglioriamo"
Argentina, doccia fredda per Icardi: escluso dalla lista dei convocati per la Copa America!Cirillo: "Napoli? Segnatevi questo nome. Corbo, favola napoletana al Bologna: bestemmio, ma ricorda..."Ag. Spinazzola: "Inter? Piace a tanti club, ma è della Juve. Spalletti via, Conte è un amico. Politano..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.