IL ROMA - Il Napoli non andrà allo sbaraglio. Ancelotti ha scelto la formazione: fuori Hysaj e Mario Rui


Redazione
Rassegna Stampa
16 APR 2019 ORE 10:36

Giovanni Scotto nel suo articolo per Il Roma analizza le probabili scelte di Carlo Ancelotti per la gara contro l'Arsenal.

Le idee sono già piuttosto chiare. La formazione che Carlo Ancelotti ha scelto per la partita col Chievo è un chiaro indizio del Napoli che scenderà in campo giovedì contro l’Arsenal. Le esigenze sono risapute: il Napoli deve rimontare, fare gol senza subirne. Serve un 3-0 per la grande impresa, ribaltare il 2-0 dell’andata e volare in semifinale. Oppure cercare di vincere 2-0 e portare la gara ai tempi supplementari. In questo modo si può quantomeno provare ad andare ai rigori e giocarsela alla lotteria. Non ci sono altre soluzioni, se non improbabili vittorie con gol e tre gol di scarto (4-1, 5-2 etc.) ma si entra nel campo delle possibilità molto limitate. 

SERVE UN NAPOLI OFFENSIVO, ma non allo sbaraglio, come ha spiegato Ancelotti. Ecco perché qualche novità vista a Verona, dove l’allenatore ha schierato un Napoli a trazione anteriore, dovrebbe essere riproposta. Ovviamente non ci sarà lo stesso undici, ma l’esperimento di Insigne largo a sinistra dovrebbe ripetersi. Il modulo di partenza è sempre quello: il 4-4- 2 di Ancelotti che poi cambia e muta, diventando un 4-3-2-1 o qualcosa di simile a un 4-3-3. 

I TRE ATTACCANTI PIÙ CALLEJON dovrebbe essere la formula anti Arsenal. Un modo per proporre un Napoli offensivo e in grado di tenere gli inglesi sulla difensiva. Ma le idee di Ancelotti non partono dall’attacco. A partire dalla difesa, l’assetto “europeo” (quello visto soprattutto in Champions) dovrebbe essere confermato a Fuorigrotta. Tornerà Meret, autore di una prova autorevole in quel di Londra. Dovrebbero rimanere in panchina i due discussi terzini. Mario Rui ed Hysaj. La coppia “made in Empoli” che non piace ai tifosi. Ancelotti dovrebbe scegliere Maksimovic come terzino destro. Soluzione affidabile e già vista in altre grandi sfide europee. Al centro della difesa l’intoccabile Koulibaly è pronto a fare coppia con Chiriches. Albiol è tornato ad allenarsi ma non è ancora pronto. Probabile la conferma del rumeno, già visto col Chievo e autore di una buona prova. Cambierà, quindi, anche il terzino sinistro: Ghoulam dovrebbe riprendersi il posto, ma anche per lui si tratterebbe di una conferma dopo la prova di Verona. Una difesa inedita, per un centrocampo senza sorprese. Non si tocca Callejon come esterno destro, da decidere la coppia di mediani: la “classica” Fabian-Allan sembra essere la coppia favorita, ma lo spagnolo potrebbe rimanere fuori. Più difficilmente il brasiliano. Pronto Zielinski, che altrimenti partirà dalla panchina. 

A SINISTRA dovrebbe agire largo Insigne. Un attaccante con licenza di accentrarsi, tra l’altro in una posizione più a lui favorevole. Poi la coppia di attaccanti: sembra non ci siano dubbi, Milik e Mertens. Con Insigne e Callejon a supporto. Quattro attaccante per fare male all’Arsenal, con Fabian e Zielinski che potrebbero soffiare il posto a Insigne. Ma c’è bisogno di gol, c’è bisogno di tirare. E a questo Napoli servono tutte le bocche di fuoco a disposizione.

Fonte: Giovanni Scotto per Il Roma

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Di Marzio: "Raffica mercato. La Juve colpisce, il Napoli risponde. Ultime su James, Lozano e Manolas"PRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Pogba chiama Sarri! Inter, già 35mila abbonati. Toro: piano-CutronePRIMA PAGINA CORRIERE - Le parole di James fanno sognare i napoletani! Scoppia la grana Manolas
Velata frecciata di Sarri a Lorenzo Insigne, il fratello Antonio: "Purtroppo o per fortuna..."Pedullà: "De Laurentiis contro Sarri? Su Albiol ha fatto peggio: gli scriva una lettera di scuse!"SKY - James Rodriguez ed il Napoli sempre più vicini! Contatti Giuntoli-Mendes, le cifre dell'affare col Real
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.