Dramma Leicester, spunta l'assurda verità sulla tragedia in cui ha perso la vita il presidente


Redazione
Rassegna Stampa
6 DIC 2018 ORE 17:46

Stando all'Air Accidents Investigation Branch, lo schianto è stato causato dal sistema di controllo del motore di coda, disattivato per via di una vite allentata

Arrivano incredibili aggiornamenti sulle indagini dell’incidente che, il 27 ottobre, ha sconvolto il mondo del calcio. L’Air Accidents Investigation Branch ha affermato che l’elicottero di Vichai Srivaddhanaprabha, proprietario del Leicester, ha perso il controllo a causa di un guasto meccanico. Stando all’AAIB, lo schianto è stato causato dal sistema di controllo del motore di coda, disattivato per via di una vite allentata.

L’elicottero - si legge su Gazzetta.it - ha dunque perso stabilità perché il sistema di controllo del rotore di coda, che spinge i velivoli nella direzione opposta a quella generata dal rotore principale, è finito fuori controllo: da qui l’improvvisa oscillazione a destra del veicolo, nella direzione opposta rispetto ai comandi. Nello schianto al di fuori del King Power Stadium hanno perso la vita il presidente delle Foxes e altre quattro persone: l’Air Accidents Investigation Branch continuerà a investigare per fare sempre più luce sull’accaduto.

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Martino: "Anche solo le voci sono un pugno nello stomaco, ma siamo sicuri che la Juventus..."SKY - Doppio acquisto del Napoli dall'Atalanta? Zampino di Mertens. Alla Dea approda Lazzari?Del Genio: "Circolano nomi importanti per l'attacco del Napoli, se arriva anche uno solo miglioriamo"
Argentina, doccia fredda per Icardi: escluso dalla lista dei convocati per la Copa America!Cirillo: "Napoli? Segnatevi questo nome. Corbo, favola napoletana al Bologna: bestemmio, ma ricorda..."Ag. Spinazzola: "Inter? Piace a tanti club, ma è della Juve. Spalletti via, Conte è un amico. Politano..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.