Stai bloccando la pubblicità?
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.

Sarri si sfoga: "Io sessista, ma è uno scherzo?". Poi ai calciatori: "Non vi permettete..."

Scritto da Redazione in Interviste14 MAR 2018 ORE 08:01

L'edizione odierna del quotidiano Il Mattino svela un retroscena accaduto a Castel Volturno tra Sarri e i suoi ragazzi.

La Juventus, battendo oggi l'Atalanta, si porterebbe a più quattro sul Napoli. Il tecnico dei partenopei, Maurizio Sarri, come riporta l'edizione odierna dell quotidiano Il Mattino, è offeso, ha l'aria di quello che fa fatica a comprendere quello che ha dovuto leggere nelle ultime ore. "Io sessista? Ma è uno scherzo?", ripete ai fedelissimi dello staff. Non ha gradito, è chiaro, quello che è successo: "Il clima è questo", borbotta Sarri.

"Tanto vengo criticato per tutto ciò che faccio, anche quando scherzo", lo sfogo seccato del tecnico che col suo gioco ha rivoluzionato il calcio italiano. Ed è forse questo che nessuno manda giù. Qualcuno la butta sull’ironia: "Fai una cosa, prossima volta rispondi con un si, un no o non lo so...". Alla ripresa degli allenamenti, dopo il giorno di riposo post-Inter, Sarri raduna la squadra attorno a sè. Gli argomenti extracampo restano fuori dalla riunione tecnica. Stavolta, rispetto alla settimana scorsa, parla solo lui: nessun dibattito, nessuna esigenza di dover far intervenire i big dello spogliatoio. Ieri Albiol, Callejon e gli altri sono stati zitti, al contrario di quello che è  successo dopo la Roma. Solo l’allenatore ha preso la parola. Per pochi minuti: lui e' sempre lì a martellare a piu' non posso: il sorpasso bianconero è una novità e allora Sarri ha fatto leva su altro. Poi il divieto di accendere la televisione: "Non dobbiamo neppure vedere cosa fa la Juve oggi, non vi permettete di accemdere la tv, tanto vince... Pensiamo a vincerle noi tutte e dieci, pensiamo ai 70 punti conquistati fino ad adesso, allo scontro diretto che ci attende tra poco più di un mese che è la grande opportunita' per capovolgere tutto", la sintesi dei suoi dieci minuti.

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie