Koulibaly è triste, 49 morti in Zelanda. Il difensore: "Solidarietà e preghiere per le famiglie musulmane"


Redazione
Interviste
15 MAR 2019 ORE 20:00

Il difensore è profondamente dispiaciuto per quanto avvenuto in Nuova Zelanda. Attentato che ha ucciso ben 49 persone.

Strage in due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda, durante le preghiere del venerdì. Sono 49 i morti in attacchi "ben organizzati" compiuti da un giovane australiano, Brenton Tarrant, che però, secondo gli inquirenti, avrebbe potuto contare sulla complicità di almeno 3 persone - due uomini e una donna - arrestate con lui. 

"Solidarietà e preghiere per le famiglie della comunità musulmana in Nuova Zelanda": è quanto ha scritto in un tweet il calciatore senegalese del Napoli Kalidou Koulibaly, che esprime il suo dolore e la sua vicinanza alle vittime del grave attentato in Nuova Zelanda che ha provocato 49 morti.

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Criscitiello: "Giuntoli è al lavoro per un attaccante. Inter, a breve il primo acquisto per Conte?"Padovan si sbilancia: "Fugati gli ultimi dubbi: Sarri sarà il nuovo mister della Juventus!"Garics su Castagne: "Lo preferisco ad Hateboer, potrebbe essere un acquisto importante. Sulla Juve..."
Criscitiello: "Nuovo allenatore Juventus: Agnelli ha già deciso! Nei prossimi giorni l'annuncio?"Marino: "Asse Napoli-Atalanta? È credibile, si è creata corsia preferenziale. Giuntoli e Sartori..."Incredibile a Milano! Striscioni ovunque contro la Curva A: "Siete la vergogna del mondo ultrà"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.