Insigne: "Il mio parere su Conte e Sarri. Maksimovic fortissimo, ho un messaggio per Chiellini"


Redazione
Interviste
16 SET 2019 ORE 08:49

Il capitano azzurro, Lorenzo Insigne, ha rilasciato una lunga interessante ad Il Mattino di cui vi proponiamo alcuni stralci.

Alla vigilia di Napoli-Liverpool, Lorenzo Insigne, ha rilasciato una lunga intervista ad Il Mattino di cui vi proponiamo alcuni stralci. Conte e Sarri, due rivali del Napoli in campionato: qual è il suo giudizio sui due e a chi si sente più legato? "Con Conte ho partecipato a un Europeo e mi sono trovato benissimo: mi è piaciuto molto il fatto che parla in faccia, dice le cose come stanno e l'ho apprezzato tantissimo. Mi ha dato fiducia, anche se io giocavo in un altro modo, e ho cercato di ricambiarla. Sarri sappiamo bene tutti quanto ha fatto per il Napoli, ha aiutato me e tutti gli altri calciatori tanto a crescere. Ora però sono due avversari e spero di batterli: con l'Inter dobbiamo giocare, con la Juve non ci siamo riusciti all'andata, il campionato è lungo e speriamo alla fine di poter arrivare più avanti noi".

Quale è la sua qualità migliore e dove invece può ancora crescere?

"Nel Napoli ho ricoperto tanti ruoli, esterno a tre, a quattro, la stagione scorsa ho fatto la seconda punta: c'è sempre da migliorare. Quest'anno ho chiesto al mister se poteva farmi tornare a giocare sulla fascia perché mi trovo più a mio agio. E così lui mi ha messo nelle migliori condizioni per esprimermi al meglio: in fase difensiva copro con il 4-4-2, in fase offensiva mi muovo di più tra le linee. Comunque è chiaro che in qualsiasi ruolo gioco cerco di dare una mano ai compagni e di mettermi a disposizione di tutto il gruppo. Dove posso migliorare è nella fase difensiva, visto che ho fatto spesso in carriera il terzo in attacco e devo crescere in questo senso. La cosa che mi piace di più è giocare largo a sinistra dove posso rientrare per il tiro o per fare un assist".

Chi è il difensore più forte della serie A, il più difficile da superare?

"Uno l'abbiamo noi, è Koulibaly. E sono fortissimi anche Manolas e Maksimovic. Guardando agli avversari dico Chiellini, veramente un osso duro: Bonucci è forte, come il giovane olandese De Ligt, ma l'assenza di Giorgio è pesante per la Juventus. Gli faccio un grosso in bocca al lupo e spero che torni in campo al top al più presto".

E chi sono gli attaccanti più forti della serie A, quelli che le piacciono di più?

"Dico Immobile, a parte il fatto che siamo grandi amici, perché come bomber è veramente straordinario, la butta sempre dentro in tutte le occasioni. E a me piace molto Dzeko perché aiuta tanto la squadra e sa giocare molto bene al calcio: li ho tutti e due al Fantacalcio".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Del Genio: "Ne sento tante: De Laurentiis ha tutti i difetti del mondo, ma su una cosa non sbaglia mai"Ag. Jorginho: "Ha il cuore italiano, tornerà in Serie A! Quando vai alla Juventus..."
Malfitano: "Ancelotti aveva pensato un Napoli diverso con James. La verità sul rapporto con ADL"Callejon e Mertens vogliono essere premiati: Josè non accetterà! La strategia del Napoli
Macedonia, parla il ct Angelovski: "Che colpo del Napoli! Ha preso un vero e proprio diamante!"Pavan: "Juventus, arrivano le confessioni di Fabio Paratici! Sentito cosa ha detto?"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.