Icardi-Juve, Giordano scettico: "Devono sistemare 7 giocatori. Alcuni hanno ingaggi da 7,5!"


Raffaele Russomando
Interviste
19 AGO 2019 ORE 19:42

Il giornalista del Corriere dello Sport Antonio Giordano ha parlato della situazione Mauro Icardi mostrandosi scettico sull'ipotesi bianconera.

Nel corso di Radio Marte, il giornalista del Corriere dello Sport Antonio Giordano ha parlato del mercato del Napoli: "Su Icardi è tutto vero. Molti ci accusano, ma non ce lo siamo inventati o sognati. Questo non significa bocciare Milik, le strategia cambiano in corso d'opera, nel giro di due minuti chissà quante cose si stanno realizzando o sfumando. Icardi è una possibilità molto seria, compatibilmente con l'interesse anche dell'Inter, di Icardi, Wanda e del bilancio e le azioni di disturbo della Juve che appartengono a tutti.".

Giordano ha inoltre aggiunto: "La 9 della Juve? Quella del Napoli è indossata da chi potrebbe anche partire (Verdi, ndr). A me sembra difficile la Juve, non voglio dare lezioni, ma qualsiasi azienda ha esigenze di bilancio a cui non possono sottrarsi. La Juve deve sistemare ancora sette giocatori, alcuni con ingaggi da 7,5mln di euro netti, ovvero 15 lordi a bilancio. Parliamo di tanti soldi".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
VIDEO - Editoriale di Chiariello: "Il Napoli ha vinto una gara noiosa. Gattuso ha trovato l'uovo di Colombo"Fontanella: "Vicenda Allan, il fuoco cova sotto le ceneri! Napoli, versione 'Ikea' di squadra"
Caos Juventus, per Sarri prime contestazioni. Il plateale gesto di Dybala ai tifosi fa discutereIl Napoli batte il Cagliari, Marolda: "Mertens goal! L'Europa League non sarà chissà cosa..."
Gattuso: "Rinnovo col Napoli? Ho giurato di non dire nulla dopo quanto accaduto. Mertens fenomeno..."Gattuso torna a parlare di Allan: "Mi porto avanti con il lavoro: so che ha ricevuto offerte importanti, ma..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.