Chiariello: "Tre concetti per discutere della partita di ieri. Arsenal? Il Napoli o ribalta il pronostico..."

Raffaele Russomando » Interviste15 MAR 2019 ORE 20:19

Il noto giornalista di Canale 21 Umberto Chiariello ha espresso il suo punto di vista sul momento del Napoli, sulla gara di ieri e sull'Arsenal prossimo avversario degli azzurri.

"Tre concetti per discutere della partita di ieri sera. Avevo previsto tutto. Alla fine è stato decisivo Meret con le sue parate e Milik che ha segnato all'andata e al ritorno. La sconfitta è ininfluente ma è stata brutta per mentalità perchè il Napoli avrebbe dovuto giocare come nella prima mezz'ora. Il segnale è Ancelotti che stringe i pugni. Ora c'è l'Arsenal che è peggio del Chelsea perchè ha una storia.”. Questo il pensiero di Umberto Chiariello nel programma targato Radio CRC “Un Calcio Alla Radio”.

Chiariello ha inoltre aggiunto: “Abbiamo già incontrato e battuto l'Arsenal e per questo motivo il Napoli non è favorito. Ci ritroviamo ancora una volta come in Champions. Il Napoli non è più padrone del proprio destino. Il Napoli o ribalta il pronostico o abbandona tutte le competizioni confermando che è un anno di transizione". 

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
GAZZETTA - Un acquisto per ruolo: Giuntoli guarda anche la Serie A. In attacco piace KouameTUTTOSPORT - Ancelotti non vuole puntare su Hysaj: il Napoli fissa il prezzo. Due i possibili sostitutiGAZZETTA - Il Napoli può perdere Allan. Ancelotti ha fatto una richiesta. Due obiettivi, Lazaro in pole
GAZZETTA - Juventus, cessione illustre per arrivare a Chiesa. Il Napoli si è mosso prima di tuttiIL MATTINO - Infortunio Insigne, si allungano i tempi di recupero? Ecco quando potrebbe tornareVenerato: "Bennacer-Napoli, la verità. Ancelotti doveva andare all'Arsenal: Arsene Wenger..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.