Stai bloccando la pubblicità?
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.

Boniek annuncia: "Ecco quando rivedremo Milik. SPAL? I tifosi del Napoli devono preoccuparsi"

Scritto da Redazione in Interviste13 FEB 2018 ORE 20:46

"Solo il campionato italiano, grazie al Napoli, è ancora vivo con la lotta scudetto testa a testa con la Juve. Negli altri campionati è quasi tutto deciso. Gli altri anni la Juve di questi tempi aveva già vinto e si lottava al massimo per..."

Zbigniew Boniek, presidente della Federcalcio polacca, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli nel corso di Radio Goal: "Solo il campionato italiano, grazie al Napoli, è ancora vivo con la lotta scudetto testa a testa con la Juve. Negli altri campionati è quasi tutto deciso. Gli altri anni la Juve di questi tempi aveva già vinto e si lottava al massimo per il secondo posto. La rosa del Napoli è corta? Si ma non è colpa della Juve. Sono in contatto con Milik, tra due o tre settimane è pronto: incrocio le dita, spero possa dare una mano al Napoli così da rivederlo in Nazionale. Speriamo si riprenda, così il Napoli avrà dei vantaggi sicuri".

"Napoli in difficoltà con chi si copre troppo? Forse si, ci vuole forza fisica, manca Milik ma c'è Mertens e la squadra gioca benissimo. Il Napoli ha Mertens e Milik, la Juventus ha 4 o 5 attaccanti. Sarri? Un personaggio, un uomo di campo che fuma e studia, studia e fuma, senza nemmeno mangiare. E' bravo e mi piace, della sua immagine non è interessato, pensa solo al campo e al bene del Napoli. E' diverso da De Laurentiis ma insieme, i due, fanno una bella coppia".

"A Zielinski dico sempre che è un numero 10 e che deve essere più presente. Mentalmente ogni tanto sparisce, dovrebbe avere più costanza. Contro la Lazo non gli è stato assegnato il gol ma non è una valutazione giusta. Non capisco proprio come abbiano deciso di dare il gol a Mario Rui: ho rivisto l'azione cento volte. Il suo tocco è involontario, ma fa cambiare la traiettoria. Spal? Se fossi un tifoso del Napoli sarei preoccupato. Si rischia di perdere punti, cosa che non fa la Juventus".

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie