TMW - In casa Juventus è scoppiata la bomba Can, tra telefonate brevi e false promesse


Redazione
Coppe
4 SET 2019 ORE 14:25

L'esclusione di Can dalla lista Uefa ha mandato su tutte le furie l'ex Liverpool che si è sfogato contro l'attuale tecnico della Juventus.

La bomba Emre Can, prevedibile, è esplosa. La detonazione è avvenuta in Germania, dove il centrocampista è in ritiro con la sua Nazionale, ma il boato è ovviamente arrivato fino a Torino. Come riporta la redazione di tuttomercatoweb.com, l'esclusione dalla lista Champions non è proprio andata giù all'ex Liverpool, che tramite il quotidiano Bild ha attaccato duramente la scelta ed il modus operandi della Juventus. Poche frasi, ma dense di significato quelle pronunciate dal classe '94 a poche ore dalla scelta bianconera, destinata a far discutere almeno fino all'inizio del prossimo anno. Quando si potranno modificare le liste, ma soprattutto quando riaprirà il mercato.

Oltre la rabbia. Sono due i capi d'accusa - Al di là dello shock, logico e comprensibile, quel che fa discutere sono le parole riguardanti la comunicazione e soprattutto le presunte promesse fatte dal club al giocatore solo pochi giorni fa, quando il PSG aveva mosso passi importanti per acquistare il suo cartellino. "La telefonata con cui me lo hanno comunicato è durata meno di un minuto e non mi è stata data una spiegazione", la prima rimostranza di Can verso la Juve. Quindi il rincaro della dose: "La scorsa settimana mi era stato promesso qualcosa di diverso dalla società, il PSG si era mosso per me ma avevo scelto di restare alla Juventus. La condizione però era che avrei potuto giocare la Champions League". Una promessa che, se reale ed in attesa di conferme dirette dall'altra parte in causa, è rapidamente venuta meno. Creando così una situazione di conflitto che rischia di avere strascichi pesanti nel prossimo futuro. Al suo rientro a Torino ci sarà un confronto, duro e diretto, con la società. Ma il momento più caldo sarà quello del faccia a faccia inevitabile con Maurizio Sarri, ovvero colui che ha certificato con la propria firma la lista consegnata alla UEFA.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Il Napoli batte il Cagliari, Marolda: "Mertens goal! L'Europa Leavue non sarà chissà cosa..."Gattuso: "Rinnovo col Napoli? Ho giurato di non dire nulla dopo quanto accaduto. Mertens fenomeno..."
Gattuso torna a parlare di Allan: "Mi porto avanti con il lavoro: so che ha ricevuto offerte importanti, ma..."Napoli, distorsione al ginocchio per Hysaj. L'albanese rischia un lungo stop: i dettagli
Cagliari-Napoli, Mertens è decisivo. Iannicelli: "C'è una cosa che non mi è piaciuta"PAGELLE MEDIASET - Cagliari-Napoli, colpo da biliardo di Mertens! Bene Demme, un solo insufficiente
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.