Stai bloccando la pubblicità?
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.

Un grande classico dell'amore: la gelosia e i litigi sulla coda. Napoli, si poteva evitare?

Scritto da Luca Cirillo in Campionato24 MAG 2018 ORE 16:53

Quando finisce si è ancora gelosi di sapere che il compagno/a è già di un altro/a. Peccato, che errore perdersi così. Un finale non degno.

Quando nasce un amore, nessuno lo dice ma tutti sanno che bisogna mettere in conto che può finire anche inaspettatamente, anche nel momento più bello. All'inizio ci si tuffa nell'avventura con slancio, entusiasmo, senza pensare al futuro, a ciò che può accadere. Si vive il presente, respirando in simbiosi. Il black out può arrivare per tanti motivi, spesso sono gli interessi a creare vuoti incolmabili. Impossibile pretendere l'amore eterno di un calciatore, di un allenatore, di un professionista per una maglia sola, ma è del pari inammissibile pensare che un campione o un grande tecnico debbano accettare logiche economiche o tecniche che magari non condividono. L'amore è bilaterale condivisione, un continuo venirsi incontro, e non si può dire che il Napoli abbia fatto di tutto per convincere Sarri a restare. Magari è vero anche il contrario, ovvero che Sarri ha avuto poco coraggio a rilanciare le sue ambizioni confidando nel club.

Ma, a prescindere, Sarri ha sempre dimostrato di essere attaccato ai napoletani, ha sempre dato il massimo fino a diventare un idolo per i tifosi come raramente è accaduto con altri personaggi che hanno lavorato per il Napoli. Ora c’è Carletto Ancelotti e Sarri probabilmente avrà il meritato contratto della vita con il Chelsea dopo anni di crescita lenta e faticosa. Si vocifera però che il mister di Figline non abbia preso bene il modo di fare di De Laurentiis. Ma in amore è sempre così. Quando finisce si è ancora gelosi di sapere che il compagno/a è già di un altro/a. Peccato, che errore perdersi così. Si poteva evitare? Probabilmente si doveva fare molto di più. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie