"Lo Scudetto rubato al Napoli dalla Juve nel 1981", una storia che non tutti conoscono


Redazione
Campionato
20 NOV 2019 ORE 21:02

Nel 1981 il Napoli sfiorò lo Scudetto con Rudy Krol, ma ancora una volta gli arbitri, a quanto sembra, favorirono la Juventus.

Il Napoli prima dell'avvento di Diego Armando Maradona sfiorò lo Scudetto nel 1981, in quella squadra giocava il grande Rudy Krol. La pagina Facebook, "Il lato oscuro del calcio", ripercorre le tappe più importanti e controverse di quel campionato: "Era il 26 aprile del 1981, il Napoli comanda la classifica di serie A con 35 punti pur essendo a pari punti con Juventus e Roma. Al San Paolo si presenta il Perugia, praticamente già retrocesso in serie B. Dinnanzi a 85.000 spettatori, la compagine azzurra perde incredibilmente in casa 1-0 con autorete di Ferrario. I sogni azzurri svaniscono in quella partita! Si narra che il portiere del Perugia era tifoso della Juventus. Fu il migliore il campo. In quella partita maledetta per i partenopei, mancano 2 rigori. Nelle ultime 5 partite faranno solo 3 punti finiranno terzi a 38 punti dietro alla Roma (2ª) con 42 punti e alla Juve 44".

Il racconto va avanti: "Torniamo indietro di qualche partita. Il 22 marzo 1981 a Torino contro la Juve, si presenta il Perugia, fanalino di coda prossimo alla retrocessione. All’81’ del 2º tempo De Rosa segna di testa il gol vantaggio degli umbri. Una partita ormai segnata. La Juve gioca male impossibile ribaltarla! Ma ecco che l’arbitro Terpin di Gorizia assegna un rigore inesistente alla Juve all’85’. Al 90’ segna Marocchino il gol vittoria (irregolare). A fine partita gli umbri tentano di aggredire l’arbitro. Succede il finimondo. Pin difensore Perugino a fine partita accusa Roberto Bettega di avergli chiesto di farlo segnare. Molinari allenatore umbro parla di gravi favori messi in atto dall’arbitro per far vincere la Juve. Salvatore Bagni negli spogliatoi scoppia in lacrime. Una rapina in piena regola ai danni del Perugia. Fatto fuori il Napoli c’è la Roma che non molla. Il 10 maggio 1981 scontro diretto Juve-Roma. A 10 minuti dalla fine cross in area Conti per Turone che segna di testa, l’arbitro convalida, il segnalinee annulla. Il gol era buono! La Juve vince lo scudetto con 2 punti di vantaggio sui giallorossi e ben 6 sul Napoli, che aveva dominato il campionato fino alla 25ª giornata. Era il Napoli di Krol uno dei più grandi difensori di tutta la storia del calcio! Quello scudetto più che alla Roma, la Juve lo tolse al Napoli".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - ControNapoli, esordio shock per Gattuso: va tutto alla rovescia!PRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Parma letale, ahi Gattuso! Fame Juve, nervi Inter: Conte in silenzio
Marani: "Gattuso ha un problema da risolvere nel Napoli, riguarda Lorenzo Insigne"Tifoso del Napoli in diretta a Kiss Kiss: "Ero in Curva B, gli steward hanno chiesto agli Ultras di..."
Balzaretti: "Koulibaly, che ingenuità! Non è facile per Gattuso, ma a Napoli farà bene perchè..."Tonfo Napoli, superato record negativo della stagione 2007-2008. Ma Reja non aveva una squadra simile
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.