FOTO - Napoli-Lecce, spunta un altro clamoroso episodio: dove era la testa degli azzurri?


Luca Cirillo
Campionato
11 FEB 2020 ORE 20:51

Sui social alcuni tifosi azzurri stanno evidenziando un altro caso: la punizione vincente di Mancosu viene battuta molto più avanti.

Contro il Lecce si è rivisto al San Paolo un Napoli a tratti imbarazzante: le vittorie contro Lazio (Coppa Italia), Juventus e Sampdoria (in campionato), avevano illuso tutti su una possibile guarigione. E invece si sono rivisti errori assurdi, un approccio molle e soprattutto notevoli problemi di testa, come in occasione del calcio di rigore non concesso a Milik atterrato in area: l'arbitro Giua ha deciso di testa sua e forse serviva un confronto più acceso per invitarlo ad andare al VAR.

Ma non solo. Al di là dei tanti svarioni tra aspetti agonistici e macroscopici errori di posizionamento e lucidità sotto porta, è emerso in queste ore un altro clamoroso episodio. In occasione del fallo che causa la punizione (poi trasformata da Mancosu), non va evidenziata solo la barriera che si apre incredibilmente, ma soprattutto il fatto che i salentini sistemano il pallone almeno 3-4 metri più avanti rispetto al punto dove è avvenuto il contatto falloso. Il tutto senza con la "complicità" dei calciatori del Napoli che lasciano gli avversari liberi di fare quel che vogliono.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
VIDEO - Editoriale di Chiariello: "Il Napoli ha vinto una gara noiosa. Gattuso ha trovato l'uovo di Colombo"Fontanella: "Vicenda Allan, il fuoco cova sotto le ceneri! Napoli, versione 'Ikea' di squadra"
Caos Juventus, per Sarri prime contestazioni. Il plateale gesto di Dybala ai tifosi fa discutereIl Napoli batte il Cagliari, Marolda: "Mertens goal! L'Europa League non sarà chissà cosa..."
Gattuso: "Rinnovo col Napoli? Ho giurato di non dire nulla dopo quanto accaduto. Mertens fenomeno..."Gattuso torna a parlare di Allan: "Mi porto avanti con il lavoro: so che ha ricevuto offerte importanti, ma..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.