Da Torino: "Maurizio Sarri ha pescato un jolly costoso e pericoloso per il centrocampo"


Redazione
Campionato
14 AGO 2019 ORE 12:05

Il giornalista nel suo editoriale sul sito a tinte bianconere ha fatto il punto sulla strategia dell'ex tecnico del Napoli.

Massimo Pavan, nel suo editoriale su TuttoJuve, ha rivelato: "Sami Khedira e’ uno dei grandi interrogativi in casa Juventus, giocatore di livello altissimo che tutti gli allenatori adorano per intelligenza tattica e capacità di fare quello che l’allenatore gli chiede ma anche uno dei calciatori che danno meno sicurezza in assoluto dal punto di vista fisico. Sicuramente il tedesco a Torino ha fatto bene ed in questi anni e’ stato una vera e propria sicurezza anche in zona gol con una media realizzativa ottima. Nove gol il suo record di gol due anni fa, solo due nell’ultima stagione, nei due anni precedenti erano cinque le reti a stagione, sicuramente il miglior centrocampista goleador".

Poi aggiunge: "Il pericolo, tuttavia rimane legato all’affidabilità con sole diciassette presenze lo scorso anno, trentanove due anni prima, mentre il suo record quello precedente con quarantacinque e venticinque l due anni prima. Il problema rimane l’affidabilità di questo calciatore che quando sta bene fa la differenza ma spesso e volentieri nel momento più bello si ferma. Per questo Khedira può essere un qualcosa in più, il classico jolly, costoso però visto che ha un ingaggio da 6 milioni di euro a stagione".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
SKY - Scintilla Napoli: non solo Ibrahimovic, ADL pensa ad un doppio colpo di mercato a gennaio!Chiariello: "Koulibaly messo sul mercato, la sua avventura è ad horas. Ad Allan hanno promesso..."
SKY - Ibrahimovic tentato dal Napoli, ADL è pienamente in corsa! Ci sono due problemi col MilanClamoroso Ancelotti: numeri "impietosi", non fa così mai dai tempi della Reggiana! I dettagli
Caressa: "Ho due domande sul Napoli. Sentita la teoria di Ancelotti? Mi sbilancio e dico..."RETROSCENA - Allegri e Spalletti hanno rifiutato il Napoli: svelati i motivi della loro scelta
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.