CLAMOROSO - Trasferta vietata ai nati in Campana, Questura Torino: "Ha deciso la Juve"


Redazione
Campionato
8 AGO 2019 ORE 12:12

La Juventus avrebbe deciso in totale autonomia di vietare l'ingresso allo Stadium ai tifosi nati in Campania.

"Con riferimento alla notizia apparsa oggi su alcuni organi di stampa, secondo la quale la Questura di Torino avrebbe concordato il divieto di vendita dei tagliandi per la partita del campionato di Serie A 2019/2020 Juventus – Napoli a chi è nato in Campania, si comunica ufficialmente che tale notizia è del tutto destituita di ogni fondamento. La Questura di Torino non ha mai concordato tale decisione con la società sportiva né intende condividerla".

Con questa nota ufficiale pubblicata nelle ultime ore direttamente dalla Questura di Torino, gli organi competenti si dissociano apertamente dall'avviso pubblicato invece dalla Juventus sui propri canali societari. La Questa, insomma, sostiene di non aver preso parte a scelte volte a vietare la fruizione live del match ai supporter nati in Campania. L'annuncio diramato dalla Juventus, alla luce dei fatti, sarebbe scaturito in totale autonomia dal club bianconero. Da capire se la dirigenza della Juventus farà ulteriore chiarezza sull'accaduto.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Icardi ultimatum! Ancelotti ha fretta, De Laurentiis avvisa MauritoPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Juventus, a chi la dai questa maglia? Sanchez sì, Dybala noRAI - Se sfuma Icardi arriva Llorente! C'è l'accordo con il giocatore. Verdi bloccato da Ancelotti
GRAFICO RAI - Serie A, la griglia campionato. Napoli secondo. Atalanta quinta, il Milan è ottavoClaudia Garcia: "Campionato? Inter favorita, non credo che Sarri vincerà lo Scudetto. Il Napoli..."RAI - Icardi, colpo di scena! L'Inter ha l'accordo con il Monaco. Offerto ingaggio da 12 milioni
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.