Sarri sulla graticola, è arrivata la prima decisione del Chelsea: gira una voce su Abramovich

Redazione » Calciomercato11 FEB 2019 ORE 16:30

Stamattina il tecnico ha parlato con la squadra: ha chiesto conto degli errori e della mancanza di reazione. E lui stesso non riesce a darsi spiegazioni.

Dopo la disfatta per 6-0 contro il Manchester City, questa mattina il Chelsea ha ripreso gli allenamenti. E Sarri è al suo posto: per ora non si cambia, questa la decisione della dirigenza del club londinese. La squadra ha iniziato la preparazione per la gara di Europa League contro il Malmoe: l’andata in Svezia giovedì alle 21, il ritorno il giorno 21 a Stamford Bridge. Il tecnico toscano ha parlato con la squadra: ha chiesto conto degli errori e della mancanza di reazione. E non riesce a darsi spiegazioni.

LA REAZIONE DI ABRAMOVICH - Sarri è stato scelto da Marina Granovskaia e la zarina in queste ore è in difficoltà perché deve risponderne anche ad Abramovich, con il quale Sarri non ha il minimo rapporto. Il patron è costretto a circolare nel Regno Unito con il passaporto israeliano ed è per questo che non è molto vicino alle vicende del club, ma se dovesse decidere di intervenire potrebbe accadere di tutto. 

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie
TV LUNA - Formazione Napoli, Mertens non ci sarà! Sciolto il dubbio sul portiereWanda Nara riapre all'Inter: foto di Icardi in lacrime e con la maglia nerazzurraIl Milan batte l'Atalanta, Gattuso bravo in campo e fuori: risposta da fuoriclasse su Higuain!
Da Torino suonano l'allarme: "Mercato, la Juve può commettere una imperdonabile sciocchezza!"Lucarelli: "Mazzarri può fare un brutto scherzo al Napoli. Do un consiglio agli attaccanti del Torino"Boateng, che giornata: prima il debutto col Barca, poi la triste scoperta. Rubati gioielli per 300mila euro
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.