Ennesimo scandalo nel calcio, 41 indagati per partita truccata: coinvolto anche un laziale

Scritto da Redazione in Varie14 FEB 2018 ORE 12:28

Non figura nella lista dei nove giocatori che avrebbero incassato denaro, ma è nel registro degli indagati come persona a conoscenza dei fatti.

Come riferisce da Marca, c’è anche il laziale Felipe Caicedo nella lista di 41 persone indagate nell’ambito del maxiprocesso legato a Levante-Saragozza, partita della Liga 2010-2011 finita nel mirino degli inquirenti per un presunto caso di combine. Gli inquirenti pensano che il Saragozza abbia versato quasi un milione di euro al Levante per farsi battere, e che i soldi siano stati redistribuiti a giocatori e dirigenti. Tra le prove, la notavole differenza nelle spese dei giocatori da un’estate all’altra.

Nel 2010 i giocatori del Levante spesero cifre altissime per portare in ferie la famiglia, mentre nell'estate del 2011 i soldi spesi furono molti meno. La prova che avevano a disposizione, nel 2010, parecchio denaro liquido? Secondo Marca, il tribunale ora chiede due anni di carcere e 6 d’inibizione da qualsiasi attività legata al calcio per i 38 indagati. È la prima volta in Spagna che un caso di combine nel calcio arriva a un tribunale penale. Secondo l’accusa sono 9 i giocatori che hanno ricevuto denaro per farsi battere dagli avversari.

Fra i nomi più noti, ci sono Gabi, ora capitano dell’Atletico ma al tempo al Saragozza, Ander Herrera oggi al Manchester United e obiettivo di mercato del Milan, il centravanti del Girona (ex Reggina) Stuani che segnò per il Levante e appunto l’attaccante della Lazio, Caicedo, al tempo prestato dal City al Levante. Caicedo non figura nella lista dei nove giocatori che avrebbero incassato denaro, ma è nel registro degli indagati come persona a conoscenza dei fatti.

Fonte: calciomercato.com

Consigliati per te...
Ultimissime notizie