"Che bello giocare a San Siro". La storia di Bonucci è nota, forse abbiamo sbagliato tutti!

Scritto da Francesco Manno in Varie16 LUG 2017 ORE 09:33

In questi ultimi giorni ha fatto molto discutere il passaggio di Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan.

In questi ultimi giorni ha fatto molto discutere il passaggio di Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan. In molti vedevano il difensore come il simbolo dei bianconeri. Ma è davvero così? Bonucci ha esordito in Serie A con la più acerrima nemica della Juventus: l'Inter. Il 14 maggio 2006, infatti, Roberto Mancini, tecnico della prima squadra, lo fece esordire in Serie A, facendolo subentrare al 90' a Solari nella sfida dell'ultima giornata di campionato a San Siro contro il Cagliari (2-2). Questo fu il commento di Bonucci: "Pochi minuti ma emozionanti, ogni palla che arrivava erano brividi. Che bello giocare a San Siro". Da ragazzo, per sua stessa ammissione, il difensore tifava Inter. Ora, dopo il ciclo vincente alla Juventus, passa al Milan. Insomma: non è che ci siamo sbagliati tutti? Bonucci è solo un grande calciatore, non la bandiera di una determinata squadra. Ha esordito in A con l'Inter, è passato alla Juve per vincere, ora cercherà di fare bene al Milan. Insomma: è un professionista, non un calciatore innamorato di una sola maglia. Le bandiere sono altre...

Consigliati per te...
Ultimissime notizie