IL ROMA - Sono due gli uomini spogliatoio del Napoli. Giuntoli vuole chiudere tre acquisti

Scritto da Redazione in Rassegna Stampa19 GIU 2017 ORE 10:48

E' tempo di vacanza in casa Napoli. Allenatore, giocatori e presidente sono in ferie. L'unico ad essere al lavoro è Cristiano Giuntoli. Il 1 luglio aprirà ufficialmente il mercato, il 5 la squadra partenopea partirà per il ritiro a Dimaro. Per quella data il direttore sportivo azzurro vorrà consegnare nelle mani di Maurizio Sarri un gruppo completo e senza punti interrogativi. L'allenatore deve avere la possibilità di preparare il Napoli con gli stessi uomini dell'anno scorso più qualche rinforzo che vada a sopperire qualche vuoto nei vari reparti. Si continua a dire che è difficile migliorare questo team ma qualcosa bisogna pur fare per stare al passo della Juventus. Il girone di ritorno della passata stagione ha mostrato un Napoli quasi perfetto che fa ben sperare per il futuro. A patto che si abbia continuità in entrambi i gironi perchè dominando uno solo non si vince niente. Il rebus Reina non ha nulla a che vedere con il caso Higuaìn della scorsa estate. Ma perdere lo spagnolo sarebbe traumatico per l'aspetto tattico difensivo ma anche per tutto l'ambiente. Compreso quello della tifoseria. I napoletani hanno imparato ad amare un giocatore che è saputo entrare nei propri cuori con dei comportamenti molto belli. Pepe poi è uno che tieni in piedi lo spogliatoio assieme a capitan Hamsik. Ha una leadership non da poco che piace molto a Maurizio Sarri. Ecco, quindi, che si deve stringere per convincere Reina a rimanere ancora un altro anno. Magari promettendogli un rinnovo vantaggioso per una altra stagione. A lui, poi, va affidato un ragazzo di belle speranze che possa diventare il portiere del futuro. Se poi Giuntoli è così bravo a portare a Castelvolturno il polacco Szczesny tanto di guadagnato. Tutto dipende dalle scelte di Donnarumma. Che vanno verso Madrid. Ma la Juventus ci ha abituato ai grandi colpi. Non va dimenticato come riuscì a prendersi Higuaìn pagando una cospicua clausola rescissoria.

Dovesse saltare l'ex Roma allora si dovrebbe puntare su Alex Meret. Il 20enne dell'Udinese potrebbe dare seguito all'ottimo connubio che c'è da sempre tra don Aurelio e la famiglia Pozzo. Pare che sia stata presentata una offerta di 10 milioni ma la richiesta è di 17. Con un po' di lavoro si potrebbe trovare una intesa riuscendo così a prendere un numero uno che farebbe la fortuna del Napoli per tantissimi anni. Ci si riposa, dunque, in casa azzurra. Ogni calciatore ha scelto una metà vacanziera dove poter trascorrere un po' di tempo insieme alle famiglie senza pensare a nulla. A parte Reina, tutti i big resteranno e quindi non dovranno pensare a nulla tra un bagno e un aperitivo. C'è chi, però, non è convinto di restare e quindi cercherà di andare via per trovare più spazio. Nella lista ci sono Pavoletti, Giaccherini, Strinic, Tonelli e Chiriches. Per ogni uscita dovrà corrispondere una entrata altrimenti la rosa si sfoltisce troppo. Tutti potrebbero servire a far incassare un bel tesoretto a De Laurentiis. Che naturalmente dovrà essere utilizzato per fare altri investimenti. Si parla di Berenguer piuttosto che di Ounas. Il filo conduttore porta sempre a giovani e non a calciatori esperti. Non si va oltre i trent'anni ma si cercano tutti under 21 capaci di poter diventare dei campioni nel giro di qualche anno. Attualmente ci sono Zielinski, Diawara e Rog che devono esplodere definitivamente. Ma sono ben accetti altri talenti che sotto l'attenta guida del sor Maurizio possono diventare dei big in poco tempo. Intanto è tempo di vacanze. Sospirate vacanze. Ma non per Giuntoli che sa cosa serve a Sarri.

Fonte: Salvatore Caiazza per Il Roma

Seguici su Facebook per commentare le notizie