IL ROMA - Offerte faraoniche per Hamsik, Marek ha deciso. La reazione di De Laurentiis

Scritto da Redazione in Rassegna Stampa12 GIU 2018 ORE 10:26

Hamsik è tentato dalla Cina, il capitano azzurro sta valutando la migliore proposta dal punto di vista economico.

La Cina corteggia Marek Hamsik e il centrocampista slovacco ha solo l'imbarazzo della scelta. Sono diversi i club che stanno tentando il capitano del Napoli con offerte faraoniche. Ognuno propone un ricco contratto e per ognuno sarà complicato trattare con De Laurentiis, che non farà sconti sul prezzo del cartellino. La base di partenza è chiara a tutti: chi vorrà Hamsik dovrà soddisfare le richieste del Napoli, magari avvicinandosi ai trenta milioni di euro stabiliti come valore di mercato del "diciassette" azzurro. Esiste un podio di squadre che ha annotato il nome di Hamsik sulla propria lista di obiettivi: lo Shandong, il Tianjin e, leggermente più defilato, il Guangzhou. La scelta sarà relativa, ciò che conta - ed oggi pesa - è la chiara volontà di Hamsik di sposare uno di questi progetti, l'idea forte di ripartire dalla Cina per sfruttare una ghiotta chance economica dando una svolta alla propria carriera.

LA SITUAZIONE. Hamsik sta valutando la migliore proposta dal punto di vista economico e non solo: al momento lo Shandong - dove gioca anche l'italiano Pellè - è in vantaggio con un triennale da oltre dieci milioni di euro a stagione. Ha richiesto Hamsik anche il Tianjin Quanjian allenato da Paulo Sousa, ex tecnico della Fiorentina, mentre il Guangzhou di Fabio Cannavaro (che in questi giorni è a Napoli per una serie di eventi in cui è coinvolto) ha proposto ad Hamsik un contratto a cifre leggermente inferiori ed è dunque indietro nel "ranking" di preferenze del centrocampista slovacco, che in questi giorni sta riflettendo, confrontandosi con la propria famiglia, per decidere quanto prima dove proseguire la propria carriera. Il Napoli ha fretta di conoscere al più presto la destinazione prescelta, intende capire cosa ne sarà del suo capitano al quale ha affidato ampia autonomia decisionale.

TEMPISTICA. Nessuna pressione da parte di De Laurentiis, il cui input è unico e chiaro: Hamsik è libero di andare ovunque, il Napoli non lo fermerà ma pretende di ottenere il massimo da una cessione inaspettata, per nulla programmata dalla società. All'età di trentuno anni (che compirà a luglio) e con un contratto in scadenza nel 2020, Hamsik è - per il Napoli - nel pieno del proprio sviluppo tecnico, dunque una pedina ancora fondamentale nello scacchiere azzurro. Lo era per Sarri e lo sarà per Ancelotti, pur senza alcuna certezza del posto da titolare. La scelta di andar via appartiene esclusivamente ad Hamsik, è un legittimo desiderio che il Napoli asseconderà alle proprie condizioni, senza far sconti a nessuno. Un modo come un altro per ribadirne l'importanza oltre il campo, per rafforzare i concetti di capitano e riferimento di un club che l'ha accolto undici anni fa e nel quale Hamsik s'è imposto, in silenzio e con estrema professionalità, battendo (quasi) ogni record e rimpiangendo solo la mancata vittoria dello scudetto.

Fonte: Fabio Tarantino per Il Roma

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.