"Il Napoli ha il nuovo Yaya Tourè? Colpa sua il primo gol". I tifosi sono arrabbiati con lui!

Scritto da Redazione in Rassegna Stampa20 MAR 2017 ORE 17:50

Vittoria e polemiche. Il finale da brividi non è andato affatto giù ai tifosi del Napoli, felici per il successo ma delusi ma l’atteggiamento tenuto dalla squadra nel secondo tempo: “Sempre la stessa storia, si cresce nel duemilamai”.

Da Veronica Croce a Giuseppe Balsamo: “Bisogna sempre prendere gol e soffrire. Ripartiamo dal nostro primo tempo ma spero che Sarri faccia una bella strigliata ai suoi”.

Eliano Visone: “Perà che questo faccia capire che Diawara prima di essere considerato il nuovo Yaya Touré ne deve mangiare di pane, il primo gol è tutto colpa sua, non appena entra la difesa inizia a ballare. In generale troppa sufficienza, la squadra sbagliava appoggi semplici che nel primo tempo avrebbe invece azzeccato, siamo presuntuosi senza potercelo permettere”.

Francesco Faraldo: “Primo tempo ottimo. Nel secondo tempo il Napoli ha mostrato il suo punto debole: la mentalità. Non lamentiamoci che la Juventus dista sempre 10 punti, abbiamo riaperto una partita che era chiusa”.

Franca Zeoli: “Secondo tempo bruttissimo, poco importa, però, vale per quando meritavamo di vincere e non ci siamo riusciti”.

Raffaella Damiano: “Il problema del Napoli è che da Sergio Ramos a Maccarone è n'attimo”.

Enrico Serpico: “E' possibile che debba andare sempre così, col fiato sospeso fino all'ultimo? Quando crescerete? Con questo Napoli lo scudetto ce lo sogneremo per sempre”.

Luigi Ammirevole: “Consiglierei al Presidente di non pagare i calciatori per la parte di stipendio relativa al secondo tempo, passato a ridere e a scherzare”.

Massimiliano Imparato: “Mai una partita senza sofferenza! Nel secondo tempo avrebbero dovuto giocare concentrati per fargliene altri 3, invece come al solito si sono smosciati!”.

Salvatore Panno: “Il concetto di passare sempre la palla dietro proprio non lo capisco! Difesa da rifare tutta”.

Massimo Longo: “Napoli bipolare ma in ogni caso i 3 punti ce li portiamo a casa”.

Raffaella Mormile: “Secondo tempo orribile! Abbiamo vinto comunque perché era l'Empoli, se di fronte avessimo avuto una squadra più in salute sarebbe finita diversamente”.

Ezio Esposito: “Dove sta la carica che deve trasmettere un mister? Non azzecca un cambio sia negli uomini che nei tempi. Otto minuti soltanto a Milik che deve ritrovare il passo partita è veramente osceno”.

Sergio Fusco: “Non possiamo puntare in alto se abbiamo questi cali. Dobbiamo giocare sempre come se stessimo 0a0 senza pensare al risultato acquisito fino alla fine. Altrimenti restiamo una squadra mediocre e debole”.

Luciano Ravone: “3 gol dal Pescara, 1 dal Crotone, 1 dal Palermo, 2 dall'Empoli (peggior attacco del campionato). Che dire?”.

Fulvio Bocchetti: “Secondo tempo vergognoso, senza testa non si va da nessuna parte”.

Tonio Scotto: “Ogni volta che Sarri cambia Diawara per Jorginho il Napoli prende gol. E’ un grande allenatore ma non sa leggere la partita in corso”.

Felix Varchetta: “Stavamo per perdere 2 punti fondamentali, siamo ancora lontani dal poter competere per lo scudetto, la Juve lì avrebbe umiliati nel secondo tempo”.

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie