GAZZETTA - Mertens insostituibile, due cambi di Sarri hanno creato disagi alla squadra

Scritto da Redazione in Rassegna Stampa14 SET 2017 ORE 08:49

L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport analizza così la pesante sconfitta del Napoli in Ucraina nella prima gara del girone di Champions League: "Passano come al solito le prime due, quindi non è il caso di abbandonarsi allo sconforto, certo che a Kharkiv l' estate accattivante e attraente degli azzurri sembra avere una brusca, inattesa conclusione. Si accentuano i nuvoloni che avevano frenato i sarriani nel primo tempo di domenica a Bologna e nel turno precedente contro l' Atalanta. Sarri in effetti dopo il raddoppio deve copiare il 4-2-3-1 degli avversari per provare a riacchiapparli. Inserisce Mertens per Hamsik, lascia Milik davanti, e il belga risulta il migliore. Un anno fa, sempre in Ucraina, a Kiev, Milik cominciò a far sbiadire anche la figurina europea di Higuain, infilando una doppietta alla Dinamo Kiev. Adesso a Kharkiv il polacco è titolare, non fallisce il rigore della speranza, però lasciar fuori Mertens, presente in 7 dei precedenti 10 gol, significa dissestare un circuito conosciuto, che può essere affrontato anche al buio. Comunque sono anche i cambi in mezzo a rendere disagevole la serata di Sarri: con Diawara per Jorginho e Zielinski al posto di Allan e non di Hamsik, recentemente poco brillante, il settore è visibilmente fragile, sotto ritmo".

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie