GAZZETTA - Altri 5 minuti e l'Empoli avrebbe pareggiato. Napoli, c'è un regolamento!

Scritto da Redazione in Rassegna Stampa20 MAR 2017 ORE 09:31

L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport critica l'atteggiamento del Napoli nel secondo tempo. Dopo 45′ quasi perfetti gli azzurri sono scomparsi dal campo subendo due gol dall'Empoli peggior attacco del campionato e rischiando addirittura di pareggiare una partita che, all'intervallo, sembrava già vinta. "Scampato pericolo non è quello che Sarri avrebbe immaginato tornando a Empoli: eppure così è stato. Scampato pericolo con lietissimo fine. Altri cinque minuti di una partita dai due volti, da 3-0 a 3-2, e forse – ci sono tutti gli indizi – avrebbe regalato alla sua "ex" un punto non del tutto casuale. Perchè il regolamento prevede 90', non 45' come il Napoli ha creduto che fosse: dopo un primo tempo nel quale ha spadroneggiato, tre gol e un rigore parato su quattro tiri in porta, ecco una ripresa da brividi, a subire, la palla che scotta e l'Empoli che quasi non crede di potersi risvegliare da un letargo lungo 7 giornate (e un solo punto). Invece il successo resiste – firmato da quegli indemoniati di Mertens e Insigne – e addirittura vale doppio in prospettiva Champions, considerati gli stop di Lazio e Inter. Il bello dopo la sosta: duplice sfida con la Juve, campionato e Coppa Italia, per rilanciare o affossare la stagione".