"Rischiamo l'esclusione dal Mondiale!". Tensioni in Spagna, furia Villar. L'Italia resta a guardare

Scritto da Redazione in Nazionale18 DIC 2017 ORE 16:02

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Il Consiglio di Stato sta facendo in modo che la Federazione non rispetti le leggi, pretende che si annullino le elezioni senza che la legge lo consenta e sarà l'unico responsabile se la Spagna dovesse restare fuori dal Mondiale". Lo ha detto, attaccando il Governo di Madrid e negando di aver sollecitato l'azione della Fifa, il presidente federale Angel Maria Villar, sospeso dopo lo scandalo scoppiato in estate quando fu arrestato per corruzione.

Villar ha negato "categoricamente" qualsiasi sua azione nei confronti della Fifa, preoccupata per le ingerenze governative sulla federazione, in particolare dall'ipotesi di nuove elezioni. Dopo lo scandalo scoppiato in estate, il Consiglio Superiore dello Sport (di fatto, il governo) vorrebbe che le elezioni venissero ripetute e ha investito della questione il Consiglio di Stato, di cui attende ora il parere. Un'ingerenza, agli occhi della Fifa, secondo cui un passaggio del genere costituirebbe una violazione del proprio statuto. L'Italia resta a guardare, potrebbe riaccendersi una piccola speranza di ripescaggio, ma l'ipotesi resta remota.

Leggi anche