Pesanti offese per Jorginho, ma la verità è venuta fuori e i tifosi (non solo) del Napoli applaudono

Scritto da Redazione in Nazionale14 NOV 2017 ORE 20:14

E' il giorno dopo la disfatta dell'Italia che, dopo 60 anni, non è riuscita a qualificarsi ai prossimi mondiali in programma il prossimo giugno in Russia. Tanta delusione, è l'ora dei processi. Stranamente attaccato, ma naturalmente dai suoi connazionali, l'italo-brasiliano Jorginho che, sui vari social, è finito nel mirino dei tifosi cariosa che lo hanno pesantemente offeso: "Sei un traditore". La verità, però, è venuta fuori: al di là di sentirsi in Italia come a casa sua, è cresciuto nelle giovanili del Verona dal 2007 in poi (aveva 16 anni appena), il regista del Napoli (figlio di una calciatrice) sapeva di avere poche chance di essere convocato dal Brasile. Ieri, però, ha dimostrato di poter giocare a testa alta in qualunque squadra e i recenti complimenti di Guardiola lo testoniano. Tifosi del Napoli, ma anche di altre squadre, hanno avuto solo parole di elogio per lui per aver giocato molto bene e a testa alta contro la Svezia risultando tra i migliori della squadra di Ventura.

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie