Bargiggia: "Un collaboratore di Mancini ha chiamato un amico di Ancelotti, era preoccupato..."

Scritto da Redazione in Nazionale2 MAG 2018 ORE 22:21

La rivelazione dell'esperto di mercato Mediaset sul futuro della panchina della Nazionale Italiana di Calcio.

Paolo Bargiggia, attraverso Premium Sport hd, rivela: "Roberto Mancini ha talmente tanta voglia di scappare dallo Zenit, dove non ha vinto nulla, ed allenare la nazionale italiana, che è disposto ad accettare un contratto di soli 2 anni con opzione per gli altri 2, quelli che dovrebbero riportare l'Italia al prossimo Mondiale in Qatar nel 2022".

"In pratica, nel corso dell'incontro di lunedì con il subcommissario Costacurta e il team manager azzurro Oriali, a Mancini è stato offerto qualcosa di simile al suo predecessore Ventura. E per guadagnarsi il rinnovo dovrà prima fare bene sulla strada del prossimo europeo itinerante del 2020".

"L'allenatore marchigiano ha il contratto con lo Zenit fino al 2020, ma ha garantito di potersi liberare a fine campionato russo. Per questo, l'incontro per definire i dettagli economici ed organizzativi del suo prossimo impegno in azzurro è stato fissato il 13 maggio come ha dichiarato all'Ansa il commissario della Figc, Roberto Fabbricini".

"Il budget a disposizione per il prossimo c.t. è vicino ai 4 milioni netti a stagione. Ancelotti, prima del rifiuto, ne aveva chiesti 5 con uno staff parecchio corposo. Poi ha preferito aspettare la chiamata di un club; Mancini invece si era proposto da subito per la guida azzurra, sfruttando anche le sue frequentazioni nei salotti e nei circoli romani e l'amicizia con il presidente del Coni Malagò. Una curiosità? Nei giorni dell'attesa di una risposta da parte di Ancelotti, un collaboratore di Mancini, preoccupato, aveva chiamato un amico del tecnico romagnolo per capire le sue reali intenzioni. Adesso la strada verso l'azzurro sembrerebbe spianata".

Consigliati per te...
Ultimissime notizie