Mazzarri: "Scelsi l'Inter per il suo blasone, ho fatto un miracolo. E' sbagliato..."

11 GEN 2017 21:09 - Francesco Ragosta - Interviste

L'esperienza in panchina all'Inter ha lasciato l'amaro in bocca a Walter Mazzarri che pensava di avere la grande occasione della sua carriera e invece si è trovato a subire il primo esonero della sua carriera. In un'intervista rilasciata a Calcio 2000 ha ripercorso l'esperienza nerazzurra: "Al primo anno arrivammo quinti. Lasciando perdere l'esonero, perchè arrivò poco dopo l'inizio della stagione, e quindi c'è poco da commentare, al primo anno arrivammo quinti. E fu un grande risultato considerando quel particolare momento storico. Per quella situazione, penso che l'Europa sia stata un vero miracolo. E aggiungo che è sbagliato pensare che l'Inter avrebbe dovuto vincere lo Scudetto solo per il nome. La mia esperienza in nerazzurro è ricordata come un disastro, ma non è vero. C'era un potenziale che non era da Inter, con 70 milioni di monte ingaggi e valori esageratamente diversi rispetto alla squadra, per esempio, di Mourinho. Ma questo qualcuno non l'ha ancora capito. In quel momento c'erano tante offerte, sia in Italia che in Europa, e tutte da veri top club, ma scelsi l'Inter per il suo blasone. Era una grande sfida per me".

Potrebbe interessarti