Il rimpianto di Dossena: "Che errore lasciare il Napoli! Potevo campare di rendita. Vi racconto"

Scritto da Redazione in Interviste12 GEN 2018 ORE 14:14

Andrea Dossena, al Napoli nel 2010 e tre anni più tardi al Palermo, ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb raccontando la sua esperienza.

Andrea Dossena, al Napoli nel 2010 e tre anni più tardi al Palermo, ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb raccontando la sua esperienza: "Dal Napoli al Palermo? Col senno di poi è una scelta che non rifarei. Me ne andai da Napoli per orgoglio personale, non capii bene la situazione e mi feci incantare dalle parole. Passai da una squadra di vertice alla penultima in classifica. Scelsi Palermo conoscendo la piazza ma mai pensavo di trovarmi in una situazione del genere. Dopo 2-3 settimane mi sono chiesto: 'Cosa ho fatto?'. Troppa confusione, avremo cambiato 4 allenatori, non c'era la possibilità di fare bene. Potevo vivere di rendita al Napoli, fermo restando che a giugno me ne sarei andato comunque visto che sarebbe arrivato Benitez. La realtà è che con questo sistema i giocatori si trovano ogni sei mesi a un bivio".

Alla fine dei conti conviene a un giocatore trasferirsi a gennaio?

"Il calciatore deve solo pensare al campo. Poi se la tua società trova l'accordo con un altro club e per esigenze economiche o altro decide di venderti, allora vai via. So che è difficile, che un ragazzo si fa tentare, ma la cosa migliore a gennaio è spegnere il telefono e pensare solo a giocare. Si parla molto ultimamente di Verdi e io gli dico: non sentire le voci, pensa solo ad allenarti. Perchè alla fine è il campo che parla e se fai bene le società ti prendono anche a giugno. Per quello che mi riguarda in una finestra di gennaio avevo la possibilità di andare al Tottenham. L'Udinese, che deteneva il mio cartellino, si oppose perchè per politica non vendeva i migliori giocatori a stagione in corso. I fatti hanno dato ragione a loro, perchè sei mesi più tardi continuando a fare bene mi ha acquistato il Liverpool".

Consigliati per te...
Ultimissime notizie