ESCLUSIVA - Nardiello: "Napoli, le partite si vincono anche così. Domenica trionferà la Campania"

Scritto da Francesco Manno in Interviste11 SET 2017 ORE 20:20

La classifica del campionato italiano di Serie A vede tre squadre in testa. Juventus, Napoli ed Inter sono a punteggio pieno con nove punti. Dietro tutte le altre. La redazione di AreaNapoli.it ha contattato lo scrittore Pietro Nardiello per fare un primo bilancio della stagione degli uomini di Maurizio Sarri.

Il Napoli ha battuto 0-3 il Bologna, ma ha sofferto l'intraprendenza degli avversari per larghi tratti del match. Come giudichi la prestazione degli uomini di Sarri?

"Una vittoria di carattere, contro avversari agguerriti che non volevano ripetere la pessima prestazione dello scorso anno quando il Napoli si impose al Dall'Ara per 7-1. Tre punti dovevano incamerare gli uomini di Sarri e tre punti hanno raccolto così come previsto dalla tabella di marcia. Bisogna rispondere alle vittorie di Juventus e Inter e così è stato. In fin dei conti i campionati si vincono anche così. Non si può pensare ad essere solamente belli, ma bisogna essere anche concreti ed efficaci. E poi il Napoli fino ad ora, in campionato, ha segnato ben nove reti. Quest'anno se ne vedranno delle belle".

Domenica prossima ci sarà l'atteso derby con il Benevento. Cosa temere degli "Stregoni"?

"Almeno sulla carta si tratta di una partita dal risultato scontato. Troppo ampio il divario tra le due compagini. I Sanniti saranno alla ricerca dei primi punti che gli occorreranno per conquistare la salvezza, ma non credo che il San Paolo potrà rappresentare terra di conquista. Per il momento "la migliore serie B", voluta dal tecnico Baroni per affrontare la massima serie non si è dimostrata sufficiente. La serie A è ben altra cosa. Però nel calcio non bisogna dare mai nulla di scontato, sicuramente gli Stregoni non vorranno passare come vittima sacrificale e venderanno cara la pelle. Dalla loro parte potranno avere l'entusiasmo e la spensieratezza. Ma il Napoli dispone di ottimi palleggiatori, a quel punto se manterranno alti i ritmi di gioco credo che riusciranno ad affondare nella difesa giallorossa con semplicità. La zona centrale della retroguardia Sannita fino ad ora mi ha lasciato più di una perplessità, visto che proprio da lì nelle prime tre giornate sono fioccati i maggiori pericoli. Ma è un derby e un minimo di attenzione bisogna averlo sempre. Poi credo che a vincere domenica sarà anche la Campania che rivede un derby in massima serie dopo oltre trent'anni".

Segui con interesse anche il Torino. Cairo ha dichiarato che ha messo a disposizione di Mihajlovic la squadra più forte degli ultimi 20 anni, sei d'accordo?

"Se riavvolgiamo il nastro fino al 1997, probabilmente Cairo ha ragione. Anche se poi sarà il campo il giudice ultimo. Certo che non aver venduto il Gallo Belotti è un chiaro segnale di voler disputare una buona annata. I posti Champions quest'anno saranno quattro e allora si allargherà la forbice di squadre che punterà a fare bene, che almeno cercherà di raggiungere la qualificazione in Uefa Europa League. Il Torino potrebbe inserirsi in queste numero di squadre che punta al ritorno in Europa".

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie