Di Marzio: "Reina? Ecco com'è andata. Mertens e Callejon stanchi. Sarri-Improta, anche ADL..."

Scritto da Redazione in Interviste13 MAR 2018 ORE 23:42

L'ex allenatore partenopeo, oggi consulente di mercato ed opinionista sportivo, ha detto la sua sul momento vissuto dal Napoli.

Il Napoli si prepara alla sfida di domenica prossima contro il Genoa, nel frattempo la formazione partenopea arriva all'appuntamento dopo aver conquistato un solo punto nelle ultime due giornate di campionato. A commentare il recente momento della formazione azzurra, attraverso le frequenze di RMC Sport, ci ha pensato Gianni Di Marzio. L'ex tecnico di Napoli e Catania ha detto: “Dopo il ko contro la Roma, mi aspettavo una forte reazione emotiva e sul piano temperamentale a Milano con l'Inter".

"Purtroppo questa - ha detto - non c'è stata. Ho avuto l'impressione che, senza troppi cambi, la squadra era stanca. M'è sembrato di vedere la partita tipica di quando bisogna gestire il risultato, senza mai andare in verticale. Insigne ha avuto una grande chance, ma sbagliare fa parte del gioco. Sinceramente non ho visto un buon Napoli, ho visto Mertens e Callejon stanchi. Mi aspettavo più coraggio da parte di Sarri, che resta un fuoriclasse ma forse doveva avere un'altra inventiva. Inserire Rog e Milik in campo a pochi minuti dalla fine non è stata una mossa decisiva”.

Di Marzio ha poi proseguito: “La risposta di Maurizio Sarri alla giornalista Titti Improta? Ho allenato suo padre a Napoli, Gianni è un signore e anche sua figlia lo è. Lei, in passato, ha avuto una diatriba con Aurelio De Laurentiis. Forse Sarri poteva evitare quella risposta, però a volte i nervi ti spingono a dare risposte inattese. Ai suoi livelli, però, bisogna concentrarsi e provare a limitare i danni. Non mi aspettavo quella risposta, considero Sarri una persona perbene. Ci sono rimasto male io per Titti Improta che, tra l'altro, era lì per lavorare. L'addio di Pepe ReinaCome leader, bisognava rinnovargli il contratto l'anno scorso. Senza aver avuto il rinnovo da parte del Napoli, lo spagnolo s'è ovviamente guardato intorno. Obiettivamente bisogna dire che oggi il calcio è questo”.

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.