De Laurentiis: "Vogliamo fare grandi cose! Serie A con 16 squadre. Sarri..."

Scritto da Redazione in Interviste17 LUG 2017 ORE 13:40

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha rilasciato alcune dichiarazioni nella giornata di ieri. La redazione di Kiss Kiss Napoli ha riproposto l'intervista integrale al patron azzurro nel corso di Radio Goal. Ecco le sue parole: "Ounas morde la porta, sono felice che Sarri lo abbia già schierato. Vedo il mister più sereno, deciso, determinato, un altro uomo. Tavecchio deve fare il presidente per innovare, deve mettersi a brutto muso col Governo per cambiare la legge 91 rendendo più importante questo calcio. Dovremmo convincere Tavecchio a tornare a 16 squadre, con una sola retrocessione. Così, si rinforzerebbe tanto la Serie B e la Serie C, dalle quali arriverebbero nuovi calciatori e nuovi allenatori di valore. Altrimenti l'Italia non potrà presentarsi nemmeno con dignità in Europa. Scudetto? Vogliamo vincere. Questa parole era bandita in passato, ma io competo da sempre per la vittoria. Il gruppo azzurro è una famiglia? Ci ho messo 14 anni, finalmente ci sto riuscendo anche calcisticamente dopo averlo fatto nel cinema. Sarà una grande soddisfazione, il calcio è una cosa fondamentale e ai napoletani, non quelli juventini, ma quelli doc, dobbiamo dare qualcosa di più. Serve un grande abbraccio, come quello del golfo di Napoli, che con Capri e Ischia forma un grande cerchio, un grande abbraccio. Dobbiamo svettare e vincere anche in altri settori. Chiriches? Mi ha impressionato, ha fatto un goal fantastico contro il Trento. Sono 120 milioni i simpatizzanti del Napoli in tutto il mondo, abbiamo persone a lavorare anche in Oriente, in Cina e in India. Abbiamo, poi, 35 milioni tifosi veri. Sogno? Il nostro è un progetto, vogliamo fare le cose in grande!".

Potrebbe interessarti anche...
Ultime da SKY Sport
Seguici su Facebook per commentare le notizie