Albiol: "A Napoli sono felice, ma complicato uscire! Sono casalingo, Reina e Callejon..."

Scritto da Redazione in Interviste12 OTT 2017 ORE 20:23

"Vestire la maglia del Real Madrid ti cambia per sempre". Parola e musica di Raul Albiol, ex difensore delle merengues, che oggi veste la maglia del Napoli. E ha parlato ad AS.com, proprio del Real e non solo. Ecco quanto tradotto da tmw: "È un club grandissimo, con obiettivi grandissimi. È una responsabilità enorme, devi vincere tutto. Mi ha fatto crescere, sono stato felice ed è una cosa che ti cambia per sempre".

Su Sergio Ramos.

"Aveva tutto dalla sua, è arrivato a Madrid molto giovane e tutto il mondo sapeva che sarebbe stato un difensore per tutto la vita del Real Madrid, che sarebbe stata una leggenda di questo club e della Spagna. Varane? Formano una coppia molto forte, sono giocatori diversi, al Real la situazione dei centrali è ottima, ora Varane è anche più esperto, è titolare con la Francia".

Sul Napoli.

"Sono arrivato al quinto anno qui, mi sono abituato. Sin dal primo anno sono stato accolto molto bene dai tifosi, dal club e dai miei compagni. Sono molto felice per la mia esperienza napoletana. Sono molto casalingo, andare per strada, a cena o con i bambini, è complicato a Napoli, perché tutti ti riconoscono e ti chiedono una foto. La città ama il calcio e per questo può essere complicato uscire".

Il rapporto con Callejon e Reina.

"Abbiamo un buon rapporto, sia a livello personale che tra le nostre famiglie. Abbiamo tutti famiglie numerose ed è normale vedersi a pranzo o a cena".

Sul Manchester City in Champions.

"Il Manchester City è la squadra più in forma d'Europa, ho visto le loro partite e sarà dura. Però sarà una bella prova per noi, conosciamo Guardiola: il primo anno è normale avere qualche difficoltà, ma in questo secondo anno sta dimostrando tutto il suo valore".

Sullo scudetto.

"Il nostro obiettivo è vincere uno Scudetto. È il sogno di tutta la città. Credo che lavoreremo per realizzarlo: vincere lo scudetto a Napoli è una delle cose più difficili. La squadra lo sa, lavoriamo per questo e sappiamo che il Napoli ne ha vinti solo due nella sua storia. Non c'è miglior sogno che inseguire il terzo".

 

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie