Napoli, il colpo che serve a gennaio ha un solo nome: i precedenti storici insegnano

Scritto da Redazione in Coppe7 DIC 2017 ORE 18:52

Dopo la debacle in Champions League sarebbe opportuno fare qualche considerazione a mente fredda: la verità è che il Napoli è un abbozzo di top club, abbozzo considerando i fatturati e gli introiti delle maggiori società calcistiche europee, ma molti non vogliono capire. Ogni anno manca sempre qualcosa, ma è sempre per forza di cose.

Mazzarri, per esempio, nel 2012, andò avanti in Champions, ma quell'anno pareggiò col Novara in campionato e perse in malo modo a Stamford Bridge, tanto per fare un esempio.

Benitez agli ottavi non lo portò proprio e al preliminare perse col Bilbao.

Sarri l'anno scorso ha passato il girone e quest'anno ha disputato il peggiore tra tutte e quattro le edizioni disputate. Ecco quattro partecipazioni alla Champions, forse questo dato dovrebbe far capire che il Napoli non è il Manchester United, quindi ci può anche stare una eliminazione, l'importante che si faccia tesoro delle sconfitte.

A giudicare dalla reazione dell'ambiente, verrebbe da dire: a gennaio c'è bisogno di un solo colpo sul mercato: quello che di nome fa "razionalità".