L'Atalanta la "seconda forza" del campionato: mica una provocazione? Non fermatevi al titolo

Scritto da Gaetano Brunetti in Coppe3 GEN 2018 ORE 17:50

Applausi alla Bergamasca, le altre squadre di "Provincia" prendessero esempio, ieri dal San Paolo arrivata la conferma: il calcio italiano vivo pi che mai...

L'Atalanta è la Juventus di Provincia, mette in difficoltà chiunque, quindi, può tranquillamente definirsi la squadra più "ostica" del pianeta. Per questo, sportivamente parlando, andrebbero stimati per sempre. Gli orobici conferiscono quella competitività, quell'equilibrio all'intero movimento calcistico del Bel Paese, da anni, per tradizione. Basti pensare che anche Allegri, a casa loro, qualche mese fa, non ha vinto. Inoltre, va smentita una diceria populista, quando dicono che il livello della Serie A si è abbassato, non corrisponde al vero.

Spagna, Inghilterra e Francia non possono permettersi la super competitiva Atalanta, una big mascherata da piccola, non possono permettersi la Fiorentina, la super Sampdoria, il Torino, lo stesso Genoa che fa soffrire da sempre le big. L'Atalanta è allenata sapientemente, ha ottimi calciatori e organizzazione mostruosa. Per gioco espresso, è la seconda squadra del campionato, dopo il Napoli. Sempre a sottolineare i demeriti di chi perde, mai e poi mai si evidenziano i meriti di chi ha vinto, di chi ha voluto e guadagnato il passaggio del turno.

Il livello del movimento calcistico italiano non è sceso, è proprio la cultura sportiva che manca. Applausi alla Bergamasca, le altre squadre di "Provincia" prendessero esempio, ieri dal San Paolo è arrivata l'ennesima conferma: il calcio italiano è vivo più che mai...

Consigliati per te...
Ultimissime notizie