Guardiola furbo, ma i napoletani avevano capito tutto. Le parole di Sarri fanno riflettere

Scritto da Redazione in Coppe6 DIC 2017 ORE 23:11

"Prima o poi capiterà di perdere". Guardiola aveva prima promesso di puntare al record in Champions, ovvero passare agli ottavi realizzando 18 punti nel girone, poi le mani avanti su quanto poi è puntualmente accaduto stasera, ovvero la sconfitta del City sul campo dello Shakhtar. Il tecnico spagnolo è notoriamente sornione e prodigo di complimenti per gli avversari e di buone intenzioni, ma i napoletani già ieri sera avevano capito che la squadra inglese non avrebbe accelerato contro gli ucraini. Del resto chi è causa del suo mal, piange se stesso e se il Napoli si ritrova fuori dalla Champions non è certo colpa di Guardiola, ma dell'incapacità di uscire indenni contro la squadra di Fonseca alla prima giornata. Ora, però, non è il caso di drammatizzare. Sarri qualche giorno fa disse: "L'Inter fa un altro sport giocando una volta a settimana", alludendo chiaramente alla mancanza di impegni europei per i nerazzurri.

Il Napoli retrocede in Europa League, che è ancora peggio visto che si gioca il giovedì. Ma il mister toscano potrebbe anche decidere di dedicarsi solo al campionato per puntare al vero obiettivo stagionale. Le sue parole fanno riflettere, se c'è una logica nel suo pensiero, giocare solo per il campionato non sarebbe una cattiva idea vista anche la rosa che non è lunga per affrontare due competizioni. E poi c'è la Coppa Italia...