CHAMPIONS LEAGUE - Alla Juve basta un rigore per i Quarti. La vera impresa è del Leicester!

Scritto da Francesco Ragosta in Coppe14 MAR 2017 ORE 22:31

Tutto come nelle previsioni, la Juventus senza entusiasmare ottie il pass per i Quarti di Champions League superando anche in casa il Porto già sconfitto 2-0 all'andata. I bianconeri vincono 1-0 sbloccando il risultato con un calcio di rigore di Dybala, massima punizione che ha provocato anche l'espulsione di Pereira che ha praticamente parato un tiro a botta sicura di Higuain e chiudendo così tutti i discorsi su una possibile impresa dei Dragoni. Nella ripresa la squadra di Allegri si è limitata a controllare senza più creare grossi pericoli, mentre il Porto ha avuto almeno tre occasioni per il pareggio che avrebbe meritato.

Il vero miracolo sportivo arriva invece dal "King Power Stadium", dove il Leicester conferma di essere rinato battendo 2-0 il Siviglia in una partita dalle mille emozioni e rimontando così l'1-2 subito in Spagna. Le Foxes aggrediscono subito l'incontro e trovano il vantaggio con un colpo fortunoso di coscia di Morgan al 27', nella ripresa succede di tutto: arriva prima il raddoppio firmato da Albrighton e poi Nasri si fa espellere per un tentativo di testata a Vardy. Sembra la fine per il Siviglia ridotto in 10 che però hanno la forza di reagire e di procurarsi una grande chance all'80' quando Vitolo viene atterrato in area da Schmeichel. Il portiere danese però diventa l'eroe della serata respingendo il rigore calciato malissimo da N'Zonzi. Finisce così con gli spagnoli che in una settimana ha praticamente buttato un'intera stagione. Gli inglesi si rilanciano alla grande, terza vittoria consecutiva, dopo l'esonero di Ranieri a riprova che i giocatori avevano ormai smesso di lottare per l'allenatore che li aveva portati a conquistare la Premier.