La rivelazione: "Sarri quando arriv˛ aveva un altro modulo in testa, poi si arrese"

Scritto da Redazione in Campionato7 AGO 2017 ORE 17:53

Antonio Corbo, giornalista de La Repubblica, nel suo editoriale sull'edizione odierna del giornale rivela un retroscena sugli albori dell'avventura di Sarri a Napoli: "Sarri venne a Napoli con in testa il 4-3-1-2 dell' Empoli, quindi con il rifinitore, descriveva Saponara come un genio creativo, provò con Insigne a ripeterne la funzione tattica, si arrese poi ai risultati, restituendo al Napoli una risorsa lasciata in eredità da Benitez: l'ampiezza. Di qui la fortunata svolta, con il passaggio al 4-3-3 e l'impiego degli esterni. Callejòn a destra e Insigne o Mertens a sinistra hanno determinato il decollo, l'inizio di uno splendido ciclo, che neanche la partenza di Higuain. L'infortunio di Milik, i languori di Gabbiadini hanno interrotto".