Insulto sessuale di Pulgar, "colpa" di Mertens: ecco la dura reazione del Bologna

Scritto da Redazione in Campionato13 SET 2017 ORE 17:21

Citazione non particolarmente elegante quella di Erick Pulgar, finito sul banco degli imputati contro il Napoli dopo la punizione sottratta a Verdi e il pallone perso che ha portato allo 0-2 di Mertens. Partita chiusa e bordate a non finire per lui. Il cileno - come scrive Il Corriere di Bologna - ha postato una storia su Instagram nella quale sembra dedicare a «tutti i falsi» una frase di Maradona: «Con perdòn de las damas, que la chupen». Che volgarità: un esplicito insulto sessuale che il Pibe de Oro dedicò a critici e stampa nell’ottobre 2009 dopo essersi qualificato da commissario tecnico dell’Argentina al Mondiale in Sudafrica e che, nonostante le scuse preventive al genere femminile, gli costò due mesi di sospensione e il pagamento dei 16.000 euro di multa arrivata dalla Fifa. Nel frattempo è arrivata anche la reazione del Bologna, che attraverso il direttore generale Fenucci ha ribadito: "Pulgar? Abbiamo un regolamento interno che prevede una sanzione, talvolta i ragazzi sono incauti nell'uso dei social".

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie