Empoli-Napoli dalla A alla Z: la parabola di Dries, le urla negli spogliatoi e le zeppole di San Josč!

Scritto da Luca Cirillo in Campionato20 MAR 2017 ORE 19:39

A sfissiante, il pressing di Allan nel primo tempo: un guerriero in ogni angolo del campo.

B otta secca e precisa: Insigne si conferma in grandissima forma e porta in vantaggio il Napoli.

C  entrale, brutto il rigore calciato da Mertens nei primi minuti. Inizio e fine partita da dimenticare.

“D ries, ti faccio vedere come si fa!”. Insigne il suo rigore lo calcia forte e preciso, nell’angolo, dove nessun portiere al mondo può arrivare.

E x di turno, El Kaddouri trova un gol su punizione. Mino Raiola voleva la tripletta, ma dovrà accontentarsi.

F iammata Champions, il Napoli allunga in classifica sull’Inter: +8, la Lazio resiste a -6.

G eneroso Jorginho: l’italo-brasiliano per la seconda volta prova a portarsi sul dischetto, poi lascia la battuta a Lorenzinho.

“H o perso la voce”. Sarri si sgola con i suoi nei concitati minuti in cui l’Empoli si fa minaccioso in rimonta. 

I ncredibile ruolino di marcia esterno, Napoli primo in classifica in trasferta: che rabbia aver perso lo scudetto al San Paolo. 

L unga attesa: ora sotto con la doppia sfida con la Juventus tra campionato e Coppa Italia. Passione pasquale anticipata.

M isunderstanding, l’esultanza di Insigne viene equivocata dalla panchina empolese: momenti poco piacevoli al momento del vantaggio.

N è fritto, né al forno: Ghoulam bollito! Il terzino algerino ingenuo quando procura un rigore ai toscani. 

O cchi e bocca aperta, l’azione spettacolare del Napoli ad un tocco con gol sfiorato.

P arabola pazzesca, Mertens calcia una punizione all’incrocio dove non osano più nemmeno i ragni. 

Q uarantotto ore di riposo, Sarri ordina due giorni di relax assoluto per coloro che non partiranno con le Nazionali. 

R igori netti, sacrosanti, altro che regali al Napoli. Polemiche comparative vergognose tra azzurri e Juventus!

S hock in my town, non canta Battiato, ma tutti i tifosi del Napoli in trasferta a Empoli: finale orribile.

T rappola infernale, quando il ritmo cala gli azzurri fanno fatica a gestire e restano imbrigliati nei propri limiti non solo metali. 

U rla negli spogliatoi. Alcuni calciatori del Napoli non hanno digerito il calo di tensione che poteva costare caro. A fine gara attimi di tensione. 

V iolato, il tabù storico del Castellani: azzurri corsari a Empoli per la prima volta nella sua storia.

Z eppole di San Giuseppe: da Josè Reina a Callejon, il Napoli tra dolci offerti e uscite con la famosa guantiera. 

Seguici su Facebook per commentare le notizie