ESCLUSIVA - La verità su De Paul. Barak ha deciso. Su Balic, Samir e Meret...

Scritto da Redazione in Calciomercato20 DIC 2017 ORE 13:24

Ieri si è giocata la partita di Coppa Italia tra Napoli ed Udinese e, come al solito, spuntano voci di possibili affari tra i due club di Serie A. Indiscrezioni che si accavallano e sulle quali è opportuno fare chiarezza. Il nome maggiormente accostato ai partenopei nelle ultime ore è quello di Rodrigo de Paul, e non è un caso. Come raccontatovi più volte in esclusiva da AreaNapoli.it, il calciatore è stato infatti seguito da Cristiano Giuntoli in estate.

IL SONDAGGIO - Un vis-à-vis c'è stato; tuttavia, ad oggi, de Paul non rappresenta una prima scelta. L'ultimo contatto tra le parti risale ai mesi scorsi: il sondaggio diretto del Napoli è avvenuto, sì, ma con l'entourage del giocatore, non con l'Udinese. De Paul è apprezzato sul piano tecnico e viene tenuto d'occhio: per giugno, non per gennaio. Ammesso che i bianconeri se ne privino: perchè i Pozzo vendono solo quando sicuri che il valore di un loro talento non possa più lievitare, e unicamente per cifre vicine ai 20 milioni. Con Massimo Oddo, l'ex Valencia sta lavorando bene: de Paul può ancora migliorare. I rappresentanti del ragazzo, lo ribadiamo, finora col Napoli hanno avuto meramente contatti interlocutori e conoscitivi. Il Napoli non ha chiesto nessun'opzione sul suo conto: si è trattato di uno scambio di informazioni come ne avvengono altri durante la stagione. Il calciatore ammira il Napoli e Sarri, ma adesso pensa all'Udinese. Giuntoli ne è stato informato e sa di avere sempre una "corsia preferenziale" con l'Udinese, ma per ora non affonda il colpo.

GLI ALTRI - Il centrocampista ceco Antonìn Baràk racconta ormai da settimane, attraverso i media del suo paese, di aver parlato con Marek Hamsiik. Quel che non dice, però, è di aver riferito alla propria società di essere disposto a restare: è convinto che un altro anno ad Udine possa essergli utile e non chiede la cessione. La stessa Udinese non intende venderlo ancora: se continua a fare così bene, l'ex Slavia Praga, secondo le stime della dirigenza, a fine stagione varrà oltre 20 milioni di euro. Deve crescere, invece, Andrja Balic. Accostato anch'egli al Napoli, in Friuli è considerato un "oggetto misterioso": ha potenzialità, ma è discontinuo. Per Gino Pozzo rappresenta un pallino: finora non ha mai voluto cederlo, nemmeno in prestito. Indifesa, voci sul brasiliano Samir: caldeggiato più volte al Napoli, che lo conosce da tempo, non si è mai totalmente ripreso dall'infortunio di aprile. Offerto e non cercato, non sta disputando un grande campionato ed il suo valore sta scendendo. Non trovano riscontri, infine, notizie su un possibile ritorno di fiamma per Alex Meret in vista di giugno: ancora fuori dopo l'operazione, il portiere si sta allenando e, forse, rientrerà nel mese gennaio. Troppo presto per poterlo giudicare in Serie A...

Leggi anche