ESCLUSIVA - E' arrivato Gonzalo Torres! L'agente: "Napoli squadra perfetta"

Scritto da Gianluca Vitale in Calciomercato28 LUG 2017 ORE 21:08

Si chiama Gonzalo Torres ed è sbarcato in Italia con un sogno: giocare nel Napoli. Centrocampista argentino talentuoso, classe '99, da stamattina si è aggregato alla formazione Primavera a Roccaraso, dove sosterrà un provino nella speranza di essere tesserato. "Impossibile dire di no al club in cui ha vinto Diego Armando Maradona! Appena si è presentata questa possibilità, non ce la siamo fatta scappare". A parlare è Sebastian Scaglione, procuratore (insieme ad Antonio Gialloreto) del ragazzo che "dopo essere stato valutato positivamente dal Boca Jrs, ha scartato alcune proposte provenienti dalla Spagna: perchè il Napoli è il Napoli". Armato di scarpini e cappellino, Torres ha fatto le valigie ed è partito con papà Walter (grande tifoso di Maradona, di cui conserva una maglia in casa) alla volta del Bel Paese. Da ieri sera si trova sulle montagne dell'Abruzzo, dove oggi ha atteso con impazienza l'arrivo degli Azzurrini, giunti da Sant'Antimo verso ora di pranzo. Starà con loro tutto il giorno, tutti i giorni, per una settimana. Il padre alloggerà in un'altra struttura, non troppo lontana da impedirgli di far sentire al figlio il proprio supporto. Pratiche per la cittadinanza italiana già avviate, ci vorrà circa un mesetto per completarle. Nel frattempo, lo staff partenopeo avrà modo di valutarlo da vicino. Questo il programma: da domani tutte doppie sedute, giovedì amichevole contro una squadra d'Eccellenza del Molise, poi altri test. Ma quali sono le sue caratteristiche? "Nasce trequartista, successivamente è stato arretrato a regista. Ha i piedi buoni e lotta su ogni pallone come un gladiatore". Struttura fisica "importante", spalle larghe, alto 183 centimetri, calcia col mancino. Nel 4-3-3 ricopre un ruolo alla Jorginho, mentre in un centrocampo a quattro occupa uno dei tasselli davanti alla difesa. E da lì disegna traiettorie con precisione. Tocco "educato", è un creatore di gioco, ma si fa sentire anche in fase di interdizione. "Il Napoli può essere per lui la squadra perfetta, come il burro per un sandwich": ne è convinto Scaglione.

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA

Seguici su Facebook per commentare le notizie